venerdì 26 settembre 2014

Bertolina con farina di riso e uva fragola

La bertolina è un soffice e delizioso dolce autunnale della provincia cremonese. E come tutte le ricette regionali della tradizione, di versioni ce ne sono diverse. Oggi vi presento la mia personale interpretazione... ho aggiunto la farina di riso perché l'adoro, l'uva fragola beh quella ci vuole a prescindere, è l'ingrediente fondamentale che regala un profumo e un sapore particolare. Ho spolverato la superficie con un'abbondante strato di zucchero in modo che con la cottura in forno si creasse una deliziosa crosticina che contrasta con la sofficità dell'impasto e la golosa succosità dell'uva.  
Difficile resistere a questo dessert, dopo una fetta avresti voglia di mangiarne subito un'altra, provatela... vi piacerà!!!


INGREDIENTI:
100 g di farina 00
200 g di farina di riso
1 uovo
500 g di chicchi di uva fragola
8 cucchiai di olio evo
1 bustina di lievito per dolci
130 g di zucchero
2 dl di latte
un pizzico di sale
zucchero a velo

Lavate con cura i chicchi di uva e asciugateli molto bene. Mettete l'uovo in una terrina e sbattetelo con 80 g di zucchero, aggiungete 6 cucchiai di olio, un pizzico di sale, le farine setacciate con il lievito e il latte leggermente tiepido. Mescolate bene gli ingredienti e unite all'impasto una parte dell'uva.
Ungete con poco olio una teglia e versatevi l'impasto, quindi incorporatevi l'uva rimasta schiacciandola leggermente nell'impasto.
Irrorate la pasta con 2 cucchiai di olio e spolverizzate la superficie con lo zucchero rimasto.
Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30-35 minuti, vale sempre la prova stecchino.
Sfornate e fate raffreddare su una gratella e spolverizzate con zucchero a velo.


Buon fine settimana, a presto...Ely...

giovedì 18 settembre 2014

Intrecci di ricotta e limone

La mia colazione è sempre piuttosto semplice, un'aromatica e profumata tazza di tea e qualcosa di buono su cui spalmare uno strato generoso di confettura...la mia. Questo intreccio alla ricotta profumato al limone, ha contribuito a far si che le mie giornate iniziassero con una bella carica di energia e il sorriso sulle labbra. E'deliziosamente perfetto anche per essere inzuppato, così...semplice semplice, nel latte freddo, o in un buon cappuccino.


INGREDIENTI:
500 g di ricotta vaccina
500 g di farina 00
230 g di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 limone non trattato
granella di zucchero

Mescolate la ricotta con lo zucchero, 1 uovo e la buccia del limone grattugiata.
Unite la farina setacciata con il lievito e amalgamate gli ingredienti. Dividete l'impasto in tre parti e formate dei cilindri. Posateli su una teglia con carta forno, uniteli a un'estremità e intrecciateli. Spennellate la treccia con l'uovo rimasto sbattuto, cospargete con granella di zucchero e cuocetela in forno a 180° per circa 30 minuti. Sfornate la treccia e fatela raffreddare su una gratella.


Buon fine settimana, a presto...Ely...

venerdì 12 settembre 2014

Pane alle patate dolci

Oggi voglio lasciarvi la ricetta di un pane che ho trovato buonissimo, l'ingrediente che lo rende particolare è la patata dolce. Parlo della patata dolce a pasta gialla, che forse si trova meno facilmente di quella a pasta bianca, ma se vi capita, compratela, io me ne sono innamorata, la trovo buonissima. E' ottima come contorno cucinata al forno a tocchetti, squisito il purè e la trovo perfetta anche nelle minestre.
Vi consiglio di provare questo pane, è bello soffice, ha un bel colore caldo e dorato, e lo trovo perfetto sia con piatti dolci che salati!!!
INGREDIENTI:
225 g di patate dolci pelate
210 ml di acqua
500 g di farina 00
1 cucchiaino e 1/2 di sale
1 cucchiaino e 1/2 di zucchero
40 g di burro
1 cucchiaino e 1/2 di lievito granulare
lamelle di mandorle

Cuocete le patate dolci a vapore sino a quando saranno tenere. Mettetele in una ciotola e schiacciatele bene.
Versate l'acqua nel cestello della macchina del pane, unite la farina, poi unite le patate dolci, assicurandovi che il peso sia quello giusto. Mettete il sale, lo zucchero e il burro in tre angoli separati del cestello, al centro mettete il lievito.
Regolate la macchina sul programma solo impasto e azionate. Una volta terminato il programma, estraete l'impasto dal cestello, dividetelo in quattro parti e formate delle pagnottelle. Rivestite una teglia da plumcake di carta forno e adagiatevi le quattro pagnottelle una vicina all'altra. Fate lievitare ancora per circa 30-40 minuti. Spolverizzate la superficie con delle lamelle di mandorle e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Sformate il pane e fate raffreddare su una gratella.
Buon fine settimana, a presto...Ely...

venerdì 5 settembre 2014

Torta di pere e nocciole

Al primo sguardo potrebbe sembrare una crostata... ma non lo è. Una morbida base con farina di nocciole e mandorle, un generoso strato di confettura di pere e zenzero (la mia), un'ordinata fila di fettine di pera, una pioggia di granella di nocciole caramellate e qualche carnosa e croccante nocciola. Ecco, questa è la torta che vi offro oggi, semplice ma tanto, tanto golosa!!!
Ho preparato questa torta per il contest dell'agriturismo Cà Versa, oggi è l'ultimo giorno per partecipare, sono in ritardissimo, ma lo avevo promesso e quindi, come si suol dire... "meglio tardi che mai"


INGREDIENTI:
50 g di burro
150 g di zucchero
3 uova
1 cucchiaino di liquore (io amaretto)
1 pizzico di sale
75 g di farina di nocciole
75 g di farina di mandorle
1-2 pere
4 cucchiai di confettura di pere (la mia)
granella di nocciole caramellata
nocciole intere

Tagliare il burro a dadini e lasciare qualche minuto ad ammorbidire a temperatura ambiente. Passare in una ciotola capiente e sbattere a crema con lo zucchero, con le fruste elettriche. 
Aggiungere il sale, il liquore e le uova, uno alla volta senza smettere di sbattere, non aggiungere l'uovo successivo finchè il precedente non è amalgamato. Incorporare poi la farina di nocciole e di mandorle e mescolare bene fino ad ottenere un impasto senza grumi.
Rivestire uno stampo da torta con carta forno, versare l'impasto e cuocere in forno preriscaldato a 170° per 30 minuti. Bucare la torta al centro con uno stecchino: se esce pulito, sfornare, altrimenti proseguire la cottura per altri 5 minuti al massimo.
Sfornare il dolce e lasciare intiepidire per 10 minuti, sformarlo su una griglia e lasciare raffreddare.
Sbucciare le pere, tagliarle a fette e passarle con del limone per non farle annerire. Stendere la confettura sulla torta con una spatola, formando uno strato e disporvi sopra le fette di pera. Spolverizzate con la granella di nocciole caramellate e guarnite con le nocciole intere.


Ho provato questa torta anche con le pesche, posso dire che entrambe le versioni sono assolutamente da provare:) ovviamente la confettura dovrà essere di pesche se le utilizzate al posto delle pere!!!


Con questa ricetta partecipo al contest di Cà Versa!!!

Buon fine settimana, a presto...Ely...

lunedì 1 settembre 2014

Tartellette con fantasia di verdure

Ed eccoci già a settembre!!! Questo mese segnerà l'arrivo dell'autunno, speriamo sia migliore di questa non-estate, e speriamo ci regali delle belle e piacevoli giornate.
Oggi vi offro queste sfiziose tartellette ricche di colorate e buonissime verdure. Qualche dadino di scamorza affumicata a completare il ripieno e porterete in tavola un gustosissimo piatto che saprà conquistare tutti!!!


INGREDIENTI:
per la pasta brisée:
200 g di farina 00
100 g di burro freddo
70 ml di acqua fredda
per il ripieno:
2 zucchine
1 peperone rosso e 1 giallo
2 cipolle
1 melanzana
100 g di scamorza affumicata
olio evo
sale e pepe

Con la farina e il burro a tocchetti, preparare la brisée aggiungendo piano piano l'acqua fredda sino ad ottenere un impasto compatto, sodo e abbastanza elastico. Avvolgere la pasta nella pellicola e fare riposare in frigo per almeno 40 minuti.
Lavare bene le verdure e tagliarle a tocchetti, possibilmente delle stessa dimensione.
In una padella mettere un po' di olio extra vergine e fare rosolare le verdure, aggiustare di sale e pepe e continuare la cottura. Le verdure dovranno restare croccanti, non fatele cuocere troppo perchè ci sarà poi il passaggio in forno.
Riprendere la pasta brisée e stenderla sottile, foderare degli stampi da tartelletta, bucherellare il fondo con i rebbi della forchetta e riempire con il ripieno di verdure.
Tagliare la scamorza a dadini e inserirne alcuni pezzetti nelle verdure.
Cuocere le tartellette in forno a 180° per circa 20-25 minuti, o fino a quando la pasta risulterà ben cotta e dorata, e le verdure ben colorite. Fate raffreddare su una gratella. 


Le dosi delle verdure, ovviamente sono indicative e possono essere sostituite con altre di vostro gusto. 
Anche della fragrante pasta sfoglia può fare da contenitore a questo appetitoso mix di verdure :)


Felice settimana, alla prossima...Ely...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...