lunedì 25 agosto 2014

Bocconcini di tacchino alle albicocche

Nonostante l'estate non calda e per niente afosa, almeno qui al nord, la pigrizia e l'apatia sono state il leit motiv di questi giorni di agosto. Ho cucinato poco e niente, niente di così particolare da essere preso in considerazione per il blog. Una delle ricette che ho preparato ultimamente e che mi ha sorpreso per la sua bontà, è stato questo "spezzatino" di tacchino. Ero un po' scettica, ma la curiosità di assaggiare l'abbinamento del tacchino con le albicocche è stata troppo forte... meno male che ho seguito il mio istinto, perché questo piatto è davvero squisito.
L'ho già rifatto due volte, la prima ho usato metà dose, non volevo sprecare ingredienti nel caso non ci sarebbe piaciuto, poi ho replicato con dose raddoppiata in un pranzo con amici e vi assicuro che è stato un vero successo. E' piaciuto a tutti e io sono stata contenta di aver portato in tavola un piatto così appetitoso e un po' diverso. Se siete curiose di provare nuovi gusti, preparate questi bocconcini, tanto più che sono cucinati nella birra che dona a questo piatto quel tocco in più che lo rende particolare!!!
INGREDIENTI:
8 albicocche
500 ml di birra dorata
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
800 g di tacchino
20 g di burro
2 cucchiai di olio evo
2 rametti di rosmarino
100 ml di brodo di pollo
sale e pepe

Pelate la cipolla e tritatela, mondate l'aglio e schiacciatelo. Tagliate il tacchino a grossi dadi, salateli e pepateli.
Scaldate l'olio con il burro in un tegame a fondo pesante e fatevi rosolare a fuoco vivace i dadi di tacchino.
Abbassate il fuoco e unite 4 albicocche lavate, denocciolate e tagliate a dadini, la birra, la cipolla, l'aglio, 1 rametto di rosmarino e il brodo di pollo. Regolate di sale e di pepe, e lasciate cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
Eliminate il rametto di rosmarino, scolate la carne e passate il fondo di cottura in un colino a maglie fini, di modo che resti omogeneo e senza grumi (potete usare anche un mixer ad immersione).
Rimettete la carne nel tegame, unite le albicocche rimaste, lavate e denocciolate, e lasciate cuocere ancora per 5 minuti. Portate in tavola direttamente il tegame, guarnendo con il rametto di rosmarino rimasto.
Come taglio di tacchino, vi consiglio le sovracosce, secondo me sono meno asciutte del petto e quindi più adatte per questo piatto. Dovrete disossarle e tagliarle a dadi, un piccolo lavoro in più che però vi assicurerà una carne tenerissima..."che si taglia con un grissino"
Buon inizio settimana, alla prossima...Ely...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...