lunedì 28 ottobre 2013

Cannelloni di zucca e formaggio di capra

Ciao a tutti!!! E'incredibile come passa il tempo, siamo arrivati ormai all'ultima settimana di Ottobre, ancora qualche settimana ed entreremo nel periodo natalizio!!! Ma godiamoci ancora un po' questo autunno con i suoi magnifici colori e i suo prodotti stupendi. Uno dei prodotti più versatili e gustosi è la zucca, ne ho acquistato qualche settimana fa due enormi, quindi avanti con le ricette...un po'dolci e un po'salate!!! Oggi è il turno di una ricetta salata...dei cannelloni di zucca con formaggio di capra. Mai avrei pensato che l'abbinamento zucca e formaggio di capra mi sarebbe piaciuto così tanto...favoloso il contrasto tra il dolce della zucca e il sapore un po'acido e sapido del formaggio di capra!!! Un primo piatto davvero squisito, a dir la verità per noi è stato un piatto unico, due cannelloni a testa, un frutto e il pasto è completo...e gustoso!!!
CANNELLONI DI ZUCCA E FORMAGGIO DI CAPRA
INGREDIENTI:
12 sfoglie di pasta fresca
1 kg di zucca con la buccia
150 g di formaggio di capra
1 dl di latte
30 g di emmentaler grattugiato
1 scalogno
salvia q.b.
50 g di burro
20 g di parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b.

Tritate lo scalogno e soffriggetelo con metà del burro e qualche foglia di salvia. Cuocete la zucca in forno a 180° sulla placca foderata con carta forno, senza condimenti per mezz'ora. Prelevate la polpa con un cucchiaio, passatela allo schiacciapatate e mescolatela con il latte, l'emmentaler e lo scalogno. Tuffate le sfoglie di pasta per pochi istanti in acqua bollente salata; scolatele e stendetele su alcuni canovacci puliti.Distribuite il composto di zucca sulle sfoglie in parti uguali e completate con il formaggio di capra a pezzettini. Arrotolate i cannelloni e sistemateli man mano in una pirofila imburrata. Condite i cannelloni con il resto del burro fuso con un po' di salvia, cospargete con il parmigiano grattugiato e passate in forno a 190° per 20 minuti. Servite caldi.
Vi consiglio di usare delle sfoglie di pasta sottili, così i cannelloni con la gratinatura in forno, assumeranno quella leggera croccantezza che contrasterà golosamente con la morbidezza del ripieno!!!
Io ho cucinato solo sei cannelloni, quindi ho dimezzato le dosi e ho utilizzato dei caprini!!!
Buon inizio settimana a tutti, alla prossima...Ely...

venerdì 25 ottobre 2013

Torta di zucca

Ciao a tutti!!! Ultimo fine settimana di ottobre, sabato notte si cambia l'ora...purtroppo!!! Da domenica le giornate saranno ancora più corte, la sera arriverà in un batter d'occhio e trovare la luce giusta per fotografare diventa sempre più difficile!!!
Va beh, consoliamoci con un goloso dolce...una torta alla zucca!!!
Mi era talmente piaciuta la torta di castagne che ho pubblicato qualche giorno fa, che ho pensato sarebbe stata buonissima anche con la zucca...così è stato. Anche questa versione con la zucca è piaciuta moltissimo. Questa torta ha una consistenza simile al castagnaccio, il sapore e il colore meraviglioso della zucca e per dare una deliziosa nota croccante, ho aggiunto dei mini amaretti che con la zucca ci stanno sempre bene!!! Vi lascio la ricetta che è semplice, veloce e tanto, tanto golosa!!!

TORTA DI ZUCCA
INGREDIENTI:
500 g di zucca già pulita e cotta
125 g di burro
130 g di zucchero  
4 uova
1 baccello di vaniglia
40 g di farina
1 pizzico di sale
amaretti mini q.b.
zucchero a velo q.b.

Pulite la zucca e tagliatela a tocchi, fatela cuocere a vapore o se preferite nel forno fino a renderla morbida. Mettetela in un mixer e riducetela in crema e tenete da parte. Separate i tuorli dagli albumi, incidete il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, apritelo leggermente e raschiate i semini. Spezzettate il burro, trasferitelo in un pentolino, scioglietelo su fiamma bassissima e lasciatelo intiepidire. Versate il burro fuso in una ciotola grande e incorporate la zucca, i semini della vaniglia, i tuorli, lo zucchero e la farina setacciata. Mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Montate gli albumi con un pizzico di sale fino ad ottenere una meringa morbida. Amalgamate un terzo della meringa al composto di zucca, facendo movimenti delicati con la spatola per non smontarla. Quando è amalgamata, unite in due volte la meringa rimasta, mescolando sempre con molta delicatezza.Versare l'impasto in una teglia rivestita da carta forno, ricoprite la superficie con i mini amaretti e cuocete nel forno caldo a 180° per 45-50 minuti, vale sempre la prova stecchino. Sformate la torta e fate raffreddare su una gratella.

Per questa torta, vi servirà una teglia da forno di 20 cm di diametro. Se non trovate gli amarettini, tritate grossolanamente quelli grossi e coprite la superficie della torta prima di metterla in forno!!!

 Felice fine settimana a tutti, alla prossima...Ely...

mercoledì 23 ottobre 2013

Sformatini di baccalà


Ciao a tutti!!! Con piacere vi dico che le mie dita ustionate vanno decisamente meglio, ne ho recuperato quasi totalmente l'uso... sono ancora un po' sensibili al tatto, sopratutto gli indici, ma il peggio è passato!!! Grazie di cuore a tutte per l'interessamento, siete state carinissime!!! 
Detto questo, passiamo alla ricetta di oggi: vi piace il pesce e volete portarlo in tavola in maniera un po' diversa? Volete stupire i vostri commensali con un piatto gustoso, saporito e insolito? Allora preparate questi sformatini!!! In realtà li ho preparati già un po' di tempo fa, ma non ero ancora riuscita a postarli!!! Ora ve li propongo e vi suggerisco di aggiungere una nota croccante accompagnandoli a delle fette di pane abbrustolito!!! Vi assicuro piaceranno anche a chi di solito storce il naso davanti ad un piatto di pesce!!!   

SFORMATINI DI BACCALA'
INGREDIENTI:
350 g di baccalà 
2 patate piccole
1/4 di cipolla bianca
1 cucchiaio di capperi
1 albume
qualche cucchiaio di latte
12 olive nere snocciolate
erba cipollina + prezzemolo q.b.
3 pomodori a grappolo
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
Scalda 5-6 cucchiai di olio in padella, rosola la cipolla tritata, unisci il baccalà e lascia insaporire. Bagna con il latte e cuoci con il coperchio per 15 minuti. Sminuzza il baccalà con una forchetta, unisci 2/3 dei pinoli tritati, cuoci per 2-3 minuti. Lessa le patate, sbucciale, schiacciale, incorporane 150 g al baccalà, aggiusta di sale e pepe. Unisci al composto 1 cucchiaio di prezzemolo e l'erba cipollina tritati, l'albume montato a neve con poco sale, mescola e versa il composto negli stampini imburrati. Disponi gli sformatini in forno e cuocili a bagnomaria a 180° per circa 30 minuti, finchè si saranno rassodati e gonfiati al centro. Scotta i pomodori in acqua bollente, spellali, tagliali a dadini e cuocili per 10 minuti un padella con 4 cucchiai di olio. Unisci le olive, i capperi sciacquati e cuoci per qualche istante. Unisci del prezzemolo tritato e togli dal fuoco. Capovolgi gli sformatini sui piatti, distribuisci intorno la salsa, guarnisci con i pinoli rimasti e, a piacere con erba cipollina e servi.

Io per questa ricetta ho utilizzato del baccalà già dissalato e ammollato in acqua, ma ovviamente si può usare anche un altro tipo di pesce. Grazie alla cottura a bagnomaria, gli sformatini rimangono morbidi e non seccano ai bordi. Sistemali in una pirofila da forno a bordi alti, poi versaci acqua fredda, fino a 2/3 dell'altezza degli stampini. Durante la cottura, l'acqua dovrà sobbollire. A cottura ultimata, togli la pirofila dal forno e fai riposare gli sformatini nell'acqua del bagnomaria per 10-15 minuti.

Buon mercoledì, alla prossima...Ely...

lunedì 21 ottobre 2013

PanBrioche al miele e burro salato

Ciao a tutti, buon lunedì!!! Preparare questo pan brioche è stata un'Odissea: mentre l'impasto sta lievitando nella ciotola, ho in forno una favolosa teglia di gnocchi alla romana. Estraggo la teglia dal forno per mettere qualche fiocchetto di burro per la gratinatura sotto il grill e...senza più rimette i guanti da forno prendo in mano la teglia rovente...pollice, indice e medio di entrambe le mani ustionate!!! Panico, non avevo in casa niente per le scottature, quindi intanto che tenevo le mani sotto l'acqua fredda, per attenuare il bruciore, mio marito di corsa in farmacia. Quindi...impacchi di crema e dita fasciate, ma nel frattempo l'impasto del pan brioche era pronto, ho infilato sulle mani fasciate i guanti in lattice tipo chirurgo, ho stretto i denti e... vai con la formatura del pan brioche!!! Chiedo scusa se la forma non è gran che, anche le foto, le ho scattate con le dita fasciate, meglio di così non sono riuscita a fare, manualità...zero!!! Ora comunque va già molto meglio, e una cosa l'ho imparata...tenere sempre in casa una crema per le scottature, la sbadataggine è in agguato!!!
PAN BRIOCHE AL MIELE E BURRO SALATO
(Da Cucina Moderna)
PROCEDIMENTO:
Miscelate il lievito alla farina, poi unitevi il burro morbido a pezzetti, l'uovo, il miele, il latte (tenetene da parte 1 cucchiaio)e 1 pizzico di sale:impastate a lungo, formate una palla e fatela lievitare per almeno 1 ora in una ciotola infarinata, coprendola con un telo umido non a contatto diretto. Quindi, lavorate ancora un po' la pasta, stendetela leggermente con le mani, unite l'uvetta e le noci tritate e impastatela ancora un poco per incorporare bene tutta la frutta secca. Dividete la pasta in 2 parti uguali e formate 2 rotoli sulla spianatoia infarinata. Formate con i rotoli una treccia o un torchon e posizionateli su una placca da forno rivestita con carta forno, spennellatela con il tuorlo sbattuto con 1 pizzico di sale e il latte tenuto da parte e cuocetela in forno a 180° per circa 30-35 minuti. Lasciate raffreddare su una gratella.
Anche se la presenza di latte, uovo, miele, uvetta e noci potrebbe far pensare a un dolce, l'uso di abbondante burro salato ricrea l'equilibrio e dà vita a un pane dal gusto sfaccettato. Soffice e ricco di mollica umida, questo pan brioche ha un sapore pieno che gioca sulle sfumature dolci e salate dei vari componenti!!!
Felice settimana, alla prossima...Ely...

venerdì 18 ottobre 2013

Torta di castagne

Ciao a tutti!!! Se ancora non avete deciso quale dessert preparare per il pranzo di domenica, vi suggerisco questa particolare torta di castagne!!! Particolare perché contiene pochissima farina, niente zucchero ed è ricca di crema di marroni!!! Avevo ancora in dispensa un paio di vasetti di crema di marroni che avevo preparato l'anno scorso...buonissima, quindi l'ho utilizzata volentieri per questa deliziosa torta!!! E'davvero deliziosa, ha una consistenza particolare, l'ho trovata molto leggera e vi assicuro che una fetta non vi basterà, il bis è garantito!!! Provatela, sono certa che rimarrete colpiti dalla sua golosità!!!

TORTA DI CASTAGNE
(da Cucina Moderna)
INGREDIENTI:
500 g di crema di marroni
125 g di burro
4 uova
1 baccello di vaniglia
40 g di farina
1 pizzico di sale
zucchero a velo q.b.

Separate i tuorli dagli albumi. Incidete il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, apritelo leggermente e raschiate i semini. Spezzettate il burro, trasferitelo in un pentolino, scioglietelo su fiamma bassissima e lasciatelo intiepidire. Versate il burro fuso in una ciotola grande e incorporate la crema di marroni, i semini della vaniglia, i tuorli e la farina setacciata. Mescolate con una frusta fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Montate gli albumi con un pizzico di sale usando le fruste elettriche fino ad ottenere una meringa morbida. Amalgamate un terzo della meringa al composto di marroni preparato, facendo movimenti delicati con la spatola per non smontarla. Quando è amalgamata, unite in due volte la meringa rimasta, mescolate sempre con molta delicatezza. Versate l'impasto in uno stampo a cerniera di 22 cm (io l'ho usato da 20 cm)rivestito con carta forno e cuocete nel forno caldo a 180° per 45 minuti, vale sempre la prova stecchino. Sformate la torta e fatela raffreddare su una gratella, una volta fredda spolverizzatela di zucchero a velo. Se volete potete guarnirla con dei ciuffi di panna montata.

Un consiglio: il burro fuso direttamente sul fuoco, può scaldarsi troppo e cambiare gusto, alterando anche il sapore della torta. Per evitare questo rischio, scioglietelo a bagnomaria a fiamma bassissima e poi lasciatelo intiepidire.

Felice fine settimana, a presto...Ely...  

mercoledì 16 ottobre 2013

Timballini di riso con fonduta

Ciao a tutti!!! Che ne dite se per la cena di questa sera vi propongo un primo piatto molto gustoso e - devo dire - anche piuttosto sostanzioso? Noi l'abbiamo considerato come piatto unico... un'insalata, un frutto e il pasto è completo!!! E' sostanzioso perché, in abbinamento ad un ottimo risotto con zafferano e striscioline di speck, c'è anche una saporita fonduta di taleggio, che all'affondo della forchetta nel timballino, straborda in tutta la sua goduriosa bontà!!! Trovo anche che la presentazione sia carina e perfetta se si vuole portare in tavola il solito risotto in una veste più chic e sicuramente in veste più golosa!!!

TIMBALLINI DI RISO CON FONDUTA
(da Cucina Moderna)
PREPARAZIONE:
Soffriggete la cipolla tritata in 40 g di burro. Aggiungete lo speck e il riso, fateli tostare, bagnate con il vino e lasciate evaporare; versate un mestolo di brodo bollente e cuocete il risotto unendo man mano altro brodo. Fate fondere in un pentolino, a fuoco bassissimo, il taleggio con la panna, pepate. A fine cottura, incorporate al risotto lo zafferano e regolate di sale. Distibuitelo in 4 stampini a ciambella imburrati, sformatelo su 4 piatti e verssate al centro la fonduta. Servite subito.

Quando riempite gli stampini, pressate il riso con il dorso di un cucchiaio, poi batteteli sul piano di lavoro; se nel frattempo il riso si è raffreddato, passate gli stampini in forno a 170° per 5 minuti.

Buon mercoledì, alla prossima...Ely...

lunedì 14 ottobre 2013

Zuppa di porri e maltagliati

Buon inizio settimana tutti!!! In queste serate ormai fredde e umide, cosa c'è di meglio che portare in tavola una confortante e corroborante zuppa? Ancora meglio se nella zuppa ci mettiamo dei maltagliati fatti in casa, con l'aggiunta di zafferano che oltre a donare un bel colore dorato, regala anche un gusto in più!!! La mia proposta di oggi è appunto una deliziosa zuppa di porri e patate con dei maltagliati, è buona, cremosa e va giù che è un piacere!!! Oggi sono un po' di corsa, quindi vi lascio subito la ricetta!!!

ZUPPA DI PORRI E MALTAGLIATI
INGREDIENTI:
500 g di porri
300 g di patate
100 g di panna fresca
1 l di brodo vegetale
noce moscata q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
PER IL MALTAGLIATI:
300 g di farina 00
1 bustina di zafferano
100 g di acqua 
sale q.b.

Raccogliete i porri, tagliati a rondelle e le patate a cubetti in una casseruola e fateli rosolare con un filo d'olio. Coprite con il brodo e fate cuocere. Quando la zuppa si sarà addensata, regolate di sale e pepe, aggiungete la panna e un pizzico di noce moscata. Passate al mixer un terzo della zuppa, quindi aggiungetela nuovamente a quella nella casseruola e tenete da parte al caldo. Per i maltagliati: disponete la farina a fontana, unite al centro un pizzico di sale, lo zafferano e 100 g di acqua. Lavorate fino ad ottenere un impasto compatto e liscio, coprite e lasciate riposare sotto un canovaccio per almeno 30 minuti.
Stendete la sfoglia allo spessore di 3 mm; ricavate tante tagliatelle (larghe 5 cm), sovrapponetele e poi tagliatele in modo irregolare: Mettete la zuppa sul fuoco e aggiungete 1 bicchiere di acqua calda, quando bolle, unite i maltagliati e fate cuocere. Spegnete, profumate con una macinata di pepe, condite con un filo di olio a crudo e una spolverata di grana. Servite calda.

Per i maltagliati, nella ricetta si prevedono 100 g di acqua, in realtà a me ne sono serviti di più, dipende da quanta ne assorbe la farina, quindi regolatevi voi!!!

Ora vorrei ringraziare Giusy di SwetSwet House per avermi assegnato questo premio. Come sempre lo dedico a tutte voi che ogni giorno mi seguite con tanto affetto, GRAZIE!!!
Felice settimana, alla prossima...Ely...

venerdì 11 ottobre 2013

BonBon alle more

Ciao a tutti!!! L'idea di questo dolce mi è venuta così: l'altro giorno mi è stata gentilmente regalata una confezione di more, in più avevo degli scarti di una torta al cioccolato che avevo tagliato per preparare un dessert farcito con una crema al caffè. Quindi ho pensato:torta al cioccolato... more, more... torta al cioccolato...si può fare mi son detta, ed è così che è nato questo dolce particolare!!! Una delizia che racchiude una golosa sorpresa: una delicata crema alla ricotta con al centro una succosa mora!!! E' semplicissimo da preparare e carino da presentare, perfetto anche per un buffet!!! 

BONBON ALLE MORE
INGREDIENTI:
250 g di torta al cioccolato
100 g di formaggio spalmabile
2 cucchiai di zucchero a velo
150 g di ricotta
more q.b.
cocco q.b.

In una terrina sbriciolare accuratamente la torta al cioccolato, unire poi il formaggio spalmabile e cercare di formare un impasto modellabile. In un'altra terrina mettere la ricotta, unire lo zucchero a velo e mescolare bene. A questo punto con l'impasto di ricotta formare delle sfere al cui centro dovete inserire una mora, richiudere bene e mettere un po' in congelatore. Con l'impasto di torta al cioccolato formare delle palline e al centro mettere le sfere di ricotta leggermente congelate, richiudere bene il tutto formando i bonbon. Rotolare i bonbon nel cocco grattugiato e servire in pirottini di carta.

Inutile dire che la farcitura di questi bonbon si può variare utilizzando altri frutti, eventualmente tagliati a dadini, e al posto della ricotta si può usare il mascarpone. Il cocco potete sostituirlo con della granella di frutta secca a piacere!!!

Buon fine settimana, alla prossima...Ely...
   

mercoledì 9 ottobre 2013

Fusilli al pesto di sedano e noci

Ciao a tutti!!! Nonostante l'autunno sia ormai prepotentemente arrivato, riesco ancora a scattare qualche foto in giardino!!! Questa pasta l'ho fotografata sotto al portico mentre diluviava, il fatto è che voglio approfittare il più possibile di questa luce, e dello scenario che il giardino mi offre!!! Vi dicevo appunto che la ricetta di oggi è una pasta, dei gustosissimi fusilli con un pesto di sedano e noci, arricchita con delle quenelle di ricotta di pecora. E' un piatto molto sostanzioso, infatti noi l'abbiamo mangiato come piatto unico, a voi nulla vieta di considerarlo come primo!!! Il pesto di sedano mi è piaciuto moltissimo, quel tocco croccantino delle noci ci sta una meraviglia e le quennelle...sfiziosissime!!! 

FUSILLI AL PESTO DI SEDANO E NOCI
(da Cucina no problem)
Prepara le quennelle: Metti nella ciotola la ricotta, il parmigiano, il prezzemolo pulito e tritato, il tuorlo sbattuto, sale e pepe. Lavora gli ingredienti per qualche istante, fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricava dal composto tante quennelle. Fodera la placca con carta da forno leggermente unta d'olio e sistemaci le quennelle. Cuocile nel forno già caldo a 200° per circa 10 minuti, finchè saranno leggermente dorate.
Fai il pesto: Pulisci il cuore di sedano; lavalo e asciugalo accuratamente. Taglia le coste a dadini e tieni da parte le foglie. Trita finemente al mixer le foglie di sedano con l'aglio e un pizzico di sale, versando a filo circa 1/2 bicchiere di olio. Aggiungi i gherigli di noci, continua a frullare versando se necessario ancora un filo d'olio, fino ad ottenere un composto fluido e cremoso. Fai saltare i dadini di sedano in padella con 1 cucchiaio di olio, bagnali con un goccino di acqua calda e insaporisci con sale e pepe.
Completa e servi: Porta ad ebollizione abbondante acqua, salala e cuoci la pasta, scolala al dente e condiscila con il pesto e i dadini di sedano. Completa con le quenelle di ricotta, senza più mescolare, e servi direttamente in piatti individuali.

Se il composto delle quenelle risulta troppo morbido, puoi aggiungere altro parmigiano o pecorino, oppure del pangrattato.
Se non ti piace il gusto deciso della ricotta di pecora, puoi sostituirla con la stessa quantità di ricotta vaccina!!!

Buona giornata, alla prossima...Ely... 

lunedì 7 ottobre 2013

Crumble di mele e cocco

Ciao a tutti, buon lunedì!!! In questo fine settimana in Alto Adige e precisamente a Bressanone si è svolta la Festa del pane e dello strudel e a St Maddalena in Val di Funes la Festa dello speck!!! E io mica me le potevo perdere, nonostante il tempo un po'così e un po'di pioggia, ho passato tre giorni fantastici!!! Ovviamente mi sono abbuffata di strudel, di speck e di pane...alle mele e nocciole, alle prugne...favolosi!!! Ma non è finita qui, a Naz- Sciaves a circa 7 km da Bressanone, fino al 13 ottobre c'è la festa delle mele. In questi giorni stanno facendo la raccolta e il paesaggio è caratterizzato da bellissimi campi di meli stracolmi di frutti, si possono acquistare direttamente dai produttori e io chiaramente non ho potuto fare a meno di portarmene a casa un bel po'. Ho fatto scorta anche di speck, di farine e di tanto altro!!! La ricetta di oggi quindi non poteva che essere un dolce con le mele, un dolce facile e goloso!!! Adoro il crumble, adoro il profumo delle mele che cuociono in forno ricoperte da quel delizioso strato di briciole, adoro quel contrasto morbido e croccante e adoro questa ricetta che prevede anche il cocco, credetemi è una favola!!!

CRUMBLE DI MELE E COCCO
(da Fior fiore in cucina)
PROCEDIMENTO:
Sbucciate le mele e tagliatele a cubetti. Raccoglietele in una ciotola, aggiungete 100 g di zucchero e irrorate con il succo di 1/2 limone. Preriscaldate il forno a 180°. Preparate il crumble mescolando in una terrina la farina, il cocco essiccato, il cocco in scaglie, le noci, lo zucchero rimasto e il burro morbido a cubetti. Lavorate gli ingredienti con le mani fino ad ottenere delle briciole non troppo piccole. Suddividete la frutta in coccottine individuali e copritele con le briciole appena fatte: Cuocete in forno per 30 minuti finchè il dolce sarà dorato in superficie.

Divertitevi a provare sempre nuove combinazioni di gusto, potete sostituire le mele con la stessa quantità di pere e le noci con 10-12 amaretti sbriciolati...preparate una base con 2 mele e 2 banane tagliate a pezzi, mescolate 3 cucchiai di cioccolato in gocce e ricoprite con il composto di briciole in cui avrete sostituito le noci con le nocciole, oppure...usate la vostra fantasia!!!

Gustate il crumble appena tiepido e sono certa che riuscirete ad assaporarne tutta la golosità!!!

Buon inizio settimana, alla prossima...Ely...

venerdì 4 ottobre 2013

Biscotti alla nocciola

Ciao a tutti!!! Adoro i colori caldi dell'autunno, le bellissime sfumature delle foglie che sugli alberi ci regalano paesaggi e atmosfere stupende!!! Amo i frutti di questa stagione, le nocciole, le noci, i cachi...per non parlare della zucca che con il suo colore stupendo e il suo gusto dolce si presta splendidamente a ricette dolci e salate!!!
Oggi vi delizio con dei buonissimi biscotti alla nocciola, perfetti per essere pucciati nel latte a colazione o sgranocchiati a merenda...per i più golosi...per una deliziosa pausa the, alcuni li ho ricoperti con dell'ottimo cioccolato!!!
Ora vi lascio, passerò il fine settimana fuori quindi non riuscirò a passare dai vostri blog...mi rifarò gli occhi con le vostre ricette lunedì!!!

BISCOTTI ALLA NOCCIOLA
INGREDIENTI:
200 g di farina 00
50 g di farina di nocciole
50 g di fecola di patate
150 g di zucchero
100 g di burro fuso
2 uova
1 bustina di lievito x dolci
1 pizzico di sale
granella di nocciole q.b.
cioccolato fondente q.b.

In un pentolino, fare fondere il burro. In una terrina unire la farina, la fecola e la farina di nocciole, lo zucchero e la bustina di lievito. A questo punto unire le uova e il burro freddo e amalgamare bene. Con l'impasto formare delle palline di circa 25 g e passarle nella granella di nocciole. Metterle su una placca rivestita con carta forno e farle cuocere a 180° per circa 15 minuti. Fate raffreddare i biscotti su una gratella.

Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e immergete i biscotti fino a metà, posizionateli su della carta forno e lasciateli asciugare bene!!!

Buon fine settimana, alla prossima...Ely...  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...