venerdì 30 agosto 2013

Madeleines alle pesche

Ultimo fine settimana di agosto, ebbene si siamo ormai arrivati quasi alla fine di questa estate. Dopo aver gironzolato un po' tra mare e montagna, dopo aver trascorso giornate in assoluto relax, leggendo e cucinando, due cose che amo in assoluto fare, urge riprendere il solito ritmo!!! Ho un sacco di cose che mi sono prefissata di fare e spero di riuscire a portarle tutte a termine o almeno una buona parte!!! Tra le cose che ho cucinato in questo periodo e che mi sono piaciute tantissimo ci sono queste madeleines alle pesche!!! Piccoli capolavori di bontà..." focacce pienotte e corte chiamate "maddalenine" che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d'una conchiglia di San Giacomo", così le definisce Marcel Proust in: Alla ricerca del tempo perduto!!! Dolcetti che non hanno stagione, provateli... sono certa che farete la gioia di tutti quelli che le assaggeranno!!!   
MADELEINES ALLE PESCHE
(ricetta tratta da Più Dolci)
INGREDIENTI:
200 g di zucchero
250 g di farina 00
100 g di burro fuso e freddo
4 uova
1 bustina di lievito x dolci
150 g di pesche a pezzettini
1 cucchiaio abbondante di farina di mandorle
1 pizzico di sale
1/2 limone, la buccia

Montate le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone, versate a filo il burro continuando a sbattere con le fruste, poi con una spatola a mano incorporate la farina setacciata, il lievito e il sale. Passate le pesche a pezzettini nella farina di mandorle. Aggiungete all'impasto le pesche infarinate. Non mescolate troppo l'impasto. Con un cucchiaio riempite le forme dello stampo, quindi cuocete le madeleines in forno a 175° per 16 minuti. Sformate e fate raffreddare su una gratella.
Queste sono le dosi per circa 36 madeleines, potete spolverizzarle con un po' di zucchero a velo. Volendo si possono sostituire le pesche con altra frutta a piacere e un consiglio...accompagnatele con del the ghiacciato, sono una vera delizia!!!
  Buon fine settimana, alla prossima...Ely...

lunedì 26 agosto 2013

Schiacciata con uva spina

Dopo tanto cercare, avevo ormai rinunciato a trovare l'uva spina!!! Mi serviva per partecipare al contest dell'agriturismo Cà Versa. Poi, qualche giorno, fa mi si è palesata davanti e ovviamente non potevo lasciarmela scappare, tanto più che non l'avevo mai assaggiata! Ho deciso di utilizzarla in una ricetta semplice, per poterne sentire meglio il gusto: una schiacciata che solitamente si fa con l'uva normale. Ho pensato quindi fosse perfetta anche con l'uva spina. Innanzitutto devo dire che l'uva spina mi è piaciuta molto e credo che in questa schiacciata stia benissimo. Se non fosse stato per il contest, forse non avrei mai preso in considerazione questo frutto, ringrazio quindi la dolcissima Valeria di Cà Versa per avermi dato la spinta per utilizzarlo in una deliziosa ricetta!!!


INGREDIENTI:
300 g di farina 00
1 uovo
500 g di uva spina
8 cucchiai di olio evo
1 bustina di lievito
150 g di zucchero
2 dl di latte
sale q.b.

Lavate con cura l'uva spina. Mettete l'uovo in una terrina e sbattetelo con 80 g di zucchero, aggiungete 6 cucchiai di olio, un pizzico di sale, la farina e il lievito sciolto nel latte tiepido. Mescolate bene gli ingredienti e unite all'impasto una parte dell'uva spina. Ungete con poco olio una teglia e versatevi l'impasto, quindi incorporatevi l'uva spina rimasta. Irrorate la pasta con 2 cucchiai di olio e spolverizzatene la superficie con lo zucchero rimasto. Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa un'ora, sformate e servite a tavola.


Il fatto di spolverizzare lo zucchero sull'impasto prima di cuocerlo fa si che si crei una fantastica crosticina che ben contrasta con la morbidezza della schiacciata!!! Finite di decorare il dolce con una spolverata di zucchero a velo!!!   
Con questa ricetta partecipo al contest dell'Agriturismo Cà versa
Felice settimana a tutti, alla prossima...Ely...    

lunedì 19 agosto 2013

Delizia di amaretti

Per me e il mio blog questo ultimo periodo è stato caratterizzato da ritmi lenti e giornate pigre e inconcludenti!!! Tutto sommato non mi è dispiaciuto: mi sono rilassata, riposata e mi sono goduta questo afoso agosto ormai inoltrato. Ho comunque cucinato tante cose buone, anche se molte non le ho nemmeno fotografate. Volevo gustarmele così, con leggerezza, senza il pensiero di organizzare tutto per fare le foto!!! Ora però mi tocca rimboccarmi le maniche, ho rimandato un sacco di cose ed è giunto il momento di riprendere con il ritmo di sempre. 
Passiamo quindi alla ricetta di oggi: un semifreddo fresco e delizioso all'amaretto, pochi ingredienti, niente cottura e tanta golosità...un dolce perfetto in questo periodo!!!

Separate gli albumi dai tuorli. Mettete i primi in frigorifero (dovete montarli solo quando saranno ben freddi), e versate i tuorli in una ciotola. Aggiungete lo zucchero e lavorateli con una frusta, fino a quando diventano ben gonfi e morbidi. 
Sbriciolate gli amaretti e amalgamateli al composto di tuorli e zucchero, levate gli albumi dal frigo, montateli a neve molto ferma e incorporateli delicatamente al composto.
Montate anche la panna e amalgamatela alla crema. Versate tutto in uno stampo da plum-cake. Per facilitare l'uscita del dolce dallo stampo, potete rivestirlo con della pellicola.Fate rassodare in freezer per almeno 2 ore, sformate il semifreddo e servitelo se volete con dei ciuffi di panna.


Fotografare questo tipo di dolci all'aperto in una giornata afosa non è facile, verso la fine si stava un po' sciogliendo, comunque sia in qualche modo ce l'ho fatta!!! La mia è una semplice decorazione di gocce di cioccolato al latte e cialde, ma ovviamente si può guarnire in altri mille modi, a voi la scelta!!!
Felice settimana a tutti, alla prossima...Ely...

venerdì 9 agosto 2013

Budini con frollini al cacao

Ciao a tutti!!! Nonostante il caldo non rinuncio ad un delizioso dolce!!! Cerco di soddisfare la mia voglia preparando dessert freschi e leggeri ma pur sempre golosi!!! In questi budini ci sono dei fragranti frollini al cacao e dei dolcissimi pezzettini di fragola!!! Sono preparati con yogurt e poco zucchero quindi non risultano stucchevoli, provateli, sono certa che vi sorprenderanno piacevolmente!!! 
BUDINI CON FROLLINI AL CACAO
(ricetta tratta da Cucina Moderna)
Ingredienti: x 4
400 g di yogurt
1,5 dl di panna fresca
4 cucchiaini di zucchero
125 g di fragole
10 biscotti frollini al cacao
12 g di gelatina in fogli

Mettete la gelatina in una ciotola con acqua fredda e lasciatela a bagno qualche istante, finché sarà morbida. Sgocciolatela, strizzatela leggermente, disponetela in una casseruola e fatela sciogliere con 2 cucchiai di panna e lo zucchero a fuoco basso. Lasciate raffreddare il composto e incorporate lo yogurt a temperatura ambiente. Montate la panna rimasta ed unitela alla crema di yogurt. Aggiungete quindi le fragole tagliate a pezzettini e 2 frollini al cacao sbriciolati grossolanamente. Sul fondo di 4 stampini da budino, sistemate un biscotto con la parte piatta rivolta verso il basso e coprite con la preparazione allo yogurt. Mettete in frigorifero per alcune ore.   


Togliete gli stampi dal frigo, immergeteli per pochi istanti in acqua calda in modo che i budini si stacchino dalle pareti del contenitore. Sformateli e guarniteli con altri biscotti al cacao!!!
Vi auguro un buon fine settimana, alla prossima...Ely...   

venerdì 2 agosto 2013

Cake all'albicocca

Ciao a tutti!!! In questo periodo non riesco a pubblicare con regolarità e a passare dai vostri blog, chiedo venia!!! Ma sapete una cosa? Mi sto godendo appieno questa estate, la pigrizia ha il sopravvento, faccio il minimo indispensabile e passo le giornate a leggere e voglia di stare al computer... poca!!! Inizio le mie apatiche giornate sempre con un delizioso dolce per dare una sferzata di energia e in questo caso, per colazione, ho preparato un goloso cake con le albicocche. L'aggiunta delle mandorle con quel tocco croccante rende questo cake particolarmente gustoso!!!

CAKE ALL'ALBICOCCA 
INGREDIENTI:
150 g di farina 00
125 g di burro
20 g di latte
60 g di mandorle
300 g di albicocche
2 uova
160 g di zucchero a velo
1/2 bustina di lievito per dolci
mandorle a filetti q.b.

Lavate le albicocche, snocciolatele e affettatele. Lavorate il burro morbido con lo zucchero poi unite le uova una alla volta. A questo punto unire la farina setacciata insieme al lievito, il latte e le mandorle tritate. Mescolate bene il composto e unite le albicocche tenendone alcune a parte. Versate il composto in uno stampo da plumcake rivestito con carta forno, mettete le albicocche rimaste e spolverizzate sulla superficie le mandorle a filetti. Fate cuocere a 180° per circa 45-50 minuti, vale sempre la prova stecchino. Sfornate e fate raffreddare su una gratella.

L'impasto di questo cake risulta particolarmente soffice e potete sostituire le albicocche con altra frutta a vostro gusto!!!

Vi auguro un piacevole fine settimana d'Agosto, alla prossima...Ely...    
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...