mercoledì 27 febbraio 2013

Minestra al profumo di rosmarino


Ciao a tutti!!! E' ancora tempo di minestre, calde, confortanti e saporite minestre!!!
Come quella che vi presento oggi, una minestra che ha come 
ingrediente principale la zucca. Con la pasta dentro, e dopo: una insalata,
un saporito pezzo di formaggio e un frutto e per me la cena è completa.
Facile, veloce da preparare e molto gustosa, ve la consiglio visto che di zucche 
se ne trovano ancora, provatela!!!


Ingredienti:
500 g di zucca pulita
160 g di pasta corta tipo tubetti
500 ml di brodo vegetale
1 cipolla
1 rametto di rosmarino 
2 cucchiai di semi di zucca
noce moscata q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Soffriggete in una casseruola la cipolla tritata con un filo di olio evo e il rosmarino.
Unite la zucca a pezzetti e rosolatela per 3-4 minuti.
Eliminate il rosmarino, coprite con il brodo caldo e fate sobbollire per circa 10 minuti.
Prelevate metà del liquido e della zucca, frullateli e trasferite nuovamente nella
casseruola la crema ottenuta.
Insaporite con una grattatina di noce moscata, regolate di sale e unite la pasta.
Fate cuocere a fuoco dolce per circa 8 minuti, unendo se necessario, altro
brodo caldo. Tostate i semi di zucca in un padellino antiaderente
con un filo di olio e un pizzico di sale e pepe.
Servite la minestra bella calda in scodelle e completate con i semi di zucca tostati e aghi di rosmarino.


Se vi piace, potete servire questa minestra anche con della panna acida!!!

 Buona giornata, alla prossima...Ely...

lunedì 25 febbraio 2013

Torta di pere frullate


Ciao a tutti, buon lunedì!!! Una cosa che amo fare, è girare fra le bancarelle di frutta e verdura dei mercati.
Questo soprattutto d'estate quando sono un tripudio di colori e di profumi, mi piace l'atmosfera che si respira, le voci dei venditori che urlano e sponsorizzano
i loro prodotti.
Anche la frutta e la verdura invernale ha il suo fascino, più discreto, meno sfacciato ma altrettanto  invitante.
La scorsa settimana, una di queste bancarelle proprio in mezzo al banco aveva 
una piramide ( tra l'altro non so come facesse a stare così in bilico) di bellissime pere.
Viste e comperate!!!!
A questo punto mi serviva una bella ricetta per poterle gustare, 
la scelta è caduta su questa torta che ho trovato sul blog della bravissima Assunta di 
La torta è buonissima, non avevo dubbi, Assunta è una garanzia e le cose che fa sono favolose. A voi la ricetta, non ho cambiato nulla, è perfetta così!!!!!




Ingredienti:
8 pere williams
180 g di farina 00
20 g di fecola di patate
100 g di burro fuso + 20 g
100 g di zucchero semolato
2 uova
4 cucchiai di latte
4 cucchiai di rum
buccia e succo di un limone non trattato
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di cannella
1 pizzico di sale
zucchero a velo q.b.

Sbucciate le pere e privatele del torsolo, tagliatele a fettine e irroratele con il succo 
del limone. Cuocete la metà delle pere in una padella
antiaderente con 50 g di zucchero, 20 g di burro e un pizzico di cannella.
Quando saranno asciutte, ed appena caramellate, toglietele dal fuoco ed irroratele 
con il rum, trasferitele nel robot da cucina e frullatele fino a ridurle in purea.
In una terrina battete le uova con lo zucchero, unite la farina setacciata
con il lievito e la fecola di patate alternandole al latte e un pizzico di sale, 
profumate con la buccia di limone grattugiata
poi unite il burro e la purea di pere.
Rivestite con carta forno una teglia rotonda da 24 cm di diametro, versare l'impasto
e ricoprire la superficie con le fettine di pera rimaste.
Infornate a 180° per circa 45-50 minuti.


Via auguro una felice settimana, alla prossima...Ely...

sabato 23 febbraio 2013

Bottoncini al pistacchio


Ciao a tutti, buon sabato!!! Ebbene sì, sono rimasta contagiata anche io!!!! 
Dopo aver visto da molte di voi bellissime foto con deliziosi mazzi di
fiori, non ho saputo resistere!!!!! Dovevo comperare dei fiori, i tulipani, adoro i tulipani
e questi così piccoli e bianchi sono favolosi.
Peccato che mentre stavo fotografando questi tulipani, fuori nevicasse!!!!
Un incredibile contrasto: in casa si percepiva quasi il profumo della primavera, fuori dominava ancora l'inverno più rigido... non male!!!!
Va beh portiamo pazienza, in attesa dell'arrivo della primavera, accontentiamoci dell'atmosfera che questi bellissimi fiori riescono a creare.
Vi lascio con la ricetta di questi bon bon, semplici biscottini con il gustoso aroma del pistacchio. Fatti e finiti in un lampo!!!! 


Ingredienti:
150 g di farina 00
100 g di pistacchi tritati fini
75 g di zucchero 
1 uovo
60 g di latte
35 g di olio
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci

Sbattere leggermente l'uovo con lo zucchero, unire la farina e i pistacchi, il lievito e il resto degli ingredienti.
Impastare bene e fare delle palline di circa 15 g poi metterle su una teglia rivestita da carta forno.
Spennellare con del latte e cuocere in forno a 180° per 15 minuti.
Fare raffreddare su una gratella e poi spolverizzare leggermente di cacao.

Vorrei ringraziare il team di Espressamente Illy per avermi assegnato di nuovo questo premio. 
Grazie per aver pensato a me!!!
 

Perdonatemi, ma come sempre non riesco a scegliere a chi rigirarlo quindi, lo dedico a tutti voi che mi seguite sempre con affetto!!!
Con questo post partecipo al Linky Party di La cucina di Any

 Detto questo, vi auguro un felice e sereno fine settimana, alla prossima...Ely...

mercoledì 20 febbraio 2013

Nodini di ricotta e origano


Ciao a tutti!!! 
Adoro il profumo del pane che inonda la casa quando sta cuocendo in forno,  ancora di più quando questo profumo è carico dell'aroma dell' origano, quello che si sprigiona da questi
 panini che hanno come ingrediente la ricotta. L'impasto è fatto con la macchina del pane e poi formato a mano.
La ricetta è presa da un libro che ho comprato diverso tempo fa durante una vacanza in montagna.
Il libro è una guida chiara e completa per preparare fragrante pane e impasti vari con la macchina del pane.  
 Ci sono tantissime ricette che mi piacciono parecchio e piano piano spero di riuscire a prepararle tutte.
Questi panini sono morbidissimi, adoro la ricotta negli impasti, sia dolci che salati e l'origano dà quel tocco in più. Provateli, vi piaceranno sicuramente!!!!



Ingredienti:
450 g di farina (200 di 0 e 250 di manitoba)
225 ml di acqua
4 cucchiai di ricotta di pecora
3 cucchiai di latte in polvere o (45 ml di latte)
2 cucchiai di origano secco
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di zucchero
25 g di burro
1 cucchiaino di lievito granulare
1 tuorlo (per spennellare)

Con l'aiuto di un cucchiaio mettere la ricotta nel cestello della macchina del pane e aggiungere l'acqua e il latte , se non usate quello in polvere.
Versate le farine, assicurandovi che coprano i liquidi.
Aggiungete l'origano e il latte se usate quello in polvere.
Mettete il sale, lo zucchero e il burro in angoli separati del cestello.
Praticate un leggero incavo al centro della farina (ma senza raggiungere il liquido) e mettere il lievito.
Regolate la macchina sulla funzione solo impasto e avviate.
Terminato il ciclo di impasto e la prima lievitazione, togliete la pasta dalla macchina e mettetela su una superficie leggermente infarinata.
Picchiettete la pasta con delicatezza (schiacciatela) poi dividetela in dodici pezzi e copritela con pellicola unta d'olio.
Prendete un pezzo di pasta e arrotolatela sulla superficie infarinata fino ad ottenere una corda lunga circa 25 cm. Sollevate un capo della corda sopra l'altro, creando un cappio. 
Fate passare l'estremità del cappio attraverso il buco, per creare un bel nodo pulito.
Coprite i nodini con pellicola unta d'olio e fateli lievitare per circa 30 minuti.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 200 °. Mescolate in una ciotola il tuorlo con un cucchiaio di acqua e spennellatelo sui nodini.
           Cuocete in forno per circa 15-18 minuti. Metteteli a raffreddare su una griglia.


La ricotta conferisce una caratteristica umidità a questi panini dalla forma deliziosa.
Serviteli leggermente caldi, per apprezzare pienamente il gusto dell'origano. 

                                              Buona giornata, alla prossima...Ely...

lunedì 18 febbraio 2013

Crostata alle noci



Ciao a tutti, buon lunedì!!! Come ogni lunedì, per addolcire e rendere meno traumatico l'inizio settimana, vi offro un delizioso dolce. 
Una settimana che a quanto pare sarà caratterizzata ancora da brutto tempo, con freddo e forse ancora neve!!!
Spero proprio di no, spero sinceramente che abbiano sbagliato le previsioni!!!
Davvero non ne posso più di questo inverno, ma credetemi, il modo migliore per rendere queste giornate fredde e nevose, calde e piacevoli è sicuramente gustare una buona tazza di tè o una profumata cioccolata accompagnata da una confortante fetta di dolce.
In questo caso una crostata con le noci, che io per rendere ancora più sfiziosa ho arricchito con degli amaretti, fidatevi è una vera bontà!!!!


Ingredienti:
500 g di pasta frolla (quella che siete soliti preparare)
250 g di gherigli di noce (io 200 di noci e 50 g di amaretti)
150 g di zucchero di canna
40 g di burro fuso
per guarnire:
1 albume
zucchero a velo q.b.
zucchero semolato q.b.

Stendete la pasta frolla in due dischi, con quello più grande foderate una teglia da crostata rivestita con carta forno, bucherellate il fondo.
Tritate i gherigli di noce e mescolateli allo zucchero e al burro fuso; versatelo il ripieno sulla base di pasta frolla, livellate bene e ricoprite con il secondo disco di frolla.
Premendo con le dita, unite la pasta superiore con quella inferiore che sale sui bordi della teglia, spennellate la superficie con l'albume sbattuto e spolverizzate con dello zucchero.
Cuocete la torta in forno a 180° per circa 30 minuti. Sfornate la torta e fatela intiepidire, cospargetela di zucchero a velo e decoratela con gherigli di noce interi.


Ho accompagnato le fettine di torta con una quenelle di ricotta leggermente aromatizzata con un pochino, proprio un pochino di amaretto...deliziosa!!!

                                          Buon inizio settimana, alla prossima...Ely...

sabato 16 febbraio 2013

Cake con farina di castagne


Ciao a tutti, buon sabato!!! Dopo la torta decorata e un po' impegnativa del post precedente, oggi vi offro un dolce semplice e delizioso. Ideale per la colazione, per accompagnare un aromatico tè e perché no come dopo cena, magari gustato comodamente sdraiati sul divano guardando un bellissimo film!!! La farina di castagne rende questo cake particolarmente gustoso e profumatissimo, le nocciole gli danno quel tocco croccante che adoro, provatelo vi piacerà sicuramente!!! Questa ricetta la trovate anche qui nel blog della bravissima Assunta di La cuoca dentro!!!


Ingredienti:
125 g di burro
125 g di zucchero
4 uova
125 g di farina 00
125 g di farina di castagne
1 bustina di lievito per dolci
1 pugno di uvette
1 pugno di nocciole
1 pizzico di sale

Lavorare il burro morbido con lo zucchero sino a formare una crema chiara e spumosa, aggiungere le uova uno alla volta e amalgamare bene.
A questo punto unire le farine e il lievito setacciati insieme, il pizzico di sale, le nocciole e l'uvetta precedentemente ammollata, strizzata e infarinata leggermente.
Versare l'impasto in uno stampo da plum cake ricoperto da carta forno e cuocere a 180° per 30 minuti circa. Fate sempre la prova stecchino. Sfornare e fare raffreddare su una gratella e spolverizzare di zucchero a velo.

                   Auguro a tutti un felice e sereno fine settimana!!! Alla prossima....Ely 

giovedì 14 febbraio 2013

Torta White Rose


Ciao a tutti, buon S.Valentino!!! Non sono solita festeggiare S.Valentino, credo sia una ricorrenza che ha perso il suo vero significato. Vorrei comunque approfittare di questo giorno in cui si parla d'amore, per dedicare questo post e questa torta a tutti voi che da quando ho iniziato questa bellissima avventura,  mi seguite con tanto affetto. A voi che ogni giorno mi fate sentire la vostra presenza regalandomi dei bellissimi commenti, virtualmente dono questa rosa bianca, quella che preferisco, e una breve poesia. Grazie di cuore a tutti!!!                                 
                                                    
                                                             Se io potrò impedire                                           
                                                            a un cuore di spezzarsi
                                                           non avrò vissuto invano

                                                     Se allevierò il dolore di una vita
                                                              o guarirò una pena
                                                      o aiuterò un pettirosso caduto  
                                                              a rientrare nel nido  
                                                           non avrò vissuto invano   
                                                                (Emily Dickinson)                                                  
          
                                                  
        
Ingredienti: per la torta
250 g di farina 00
250 g di panna
250 g di zucchero
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di aroma vaniglia
Ingredienti: per la crema pasticcera al cioccolato
500 g di latte fresco intero
4 tuorli
125 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
50 g di maizena
100 g di cioccolato fondente

Prima di tutto preparare la crema pasticcera: mettere sul fuoco il latte con il baccello di vaniglia inciso a metà e metà dello zucchero e portare quasi a bollore. In una ciotola montare i tuorli con il restante zucchero e poi unire la maizena. Quando il latte è pronto versare la crema di uova mescolare e portare a cottura la crema. Versarla in una terrina e lasciare raffreddare.
Per la torta: montare a neve gli albumi con 50 g di zucchero e tenere da parte. Montare molto bene anche i tuorli con i restanti 200 g di zucchero, a questo punto cominciare ad unire la farina setacciata con il lievito, alternandola alla panna. Versare l'impasto in una teglia ricoperta di carta forno e fare cuocere a 180° per circa 45 minuti. Fare raffreddare su una gratella.
Tagliare la torta in tre strati e farcirla con la crema pasticcera al cioccolato.


     Vorrei fare gli auguri a tutte coloro che portano questo bellissimo nome...Valentina!!!

                                   
                                                          Alla prossima...Ely...         

mercoledì 13 febbraio 2013

Clafoutis di broccoletti e salsiccia


Ciao a tutti!!! Speriamo che questa ondata di freddo e neve sia passata, non vedo l'ora che arrivi la primavera, ne ho davvero bisogno!!!
La ricetta di oggi: Il clafoutis. Nasce come dolce al cucchiaio, è di origine francese, di una regione chiamata Limousin. Il dolce cotto al forno è un preparato a base di una pastella che assomiglia molto a quella delle crepes. Quella che vi propongo oggi è la versione salata, con broccoletti e salsiccia, un piatto unico molto gustoso. Se lo accompagnate con delle fette di pane tostato è una bontà. Provatelo!!!!


Ingredienti:
20 g di farina
50 g di grana grattugiato 
2 dl di latte
2 dl di panna
4 uova
3 cucchiai di olio evo
broccoletti cotti a vapore q.b.
1 spicchio d'aglio
salsiccia q.b.
sale e pepe q.b.

In una padella mettere l'olio e l'aglio e fare soffriggere per qualche minuto i broccoletti così si insaporiscono, buttare l'aglio e tenere da parte.
In una terrina sbattere le uova con il latte, la panna, il grana e la farina cercando di non fare grumi, salare e pepare.
Imburrare una teglia da forno e fare uno strato di broccoletti e salsiccia a tocchetti, versarvi sopra il composto di uova e infornare a 180° per circa 40 minuti.


Il clafoutis è una preparazione molto versatile, potete sostituire i broccoletti e la salsiccia,  con qualsiasi altro ingrediente che vi piace o che avete in frigo da far fuori, è un'ottima ricetta svuotafrigo!!!!

                                             Vi auguro una buona giornata...Ely...

lunedì 11 febbraio 2013

Crocchette dolci al Cocco


Ciao a tutti, buon lunedì!!! L'avevano detto e questa volta hanno proprio azzeccato, stamattina...nevica!!!! Speriamo che non duri troppo, avete visto a New York che disastro?
Io di questo tempo non ne posso proprio più, ieri era una bella giornata di sole e oggi scendono giù enormi fiocchi di neve. Consoliamoci con un bel dolcino, dopo i fritti dei giorni scorsi, oggi vi offro dei biscottini semplicissimi fatti con il cocco, facilissimi da preparare e molto buoni, vi lascio la ricetta!!!


Ingredienti:
200 g di farina di cocco
50 g di fecola di patate
25 g di farina 00
50 g di burro morbido
90 g di zucchero a velo
50 g di miele di acacia
2 uova
1 pizzico di sale
3 g di lievito per dolci

Ponete la farina di cocco in una capace ciotola, apritela a fontana e unite la fecola, la farina e il burro morbido.
Incorporate anche lo zucchero a velo, il miele, le uova sbattute a parte, il sale e il lievito.
Impastate bene per rendere la massa omogenea.
Con l'impasto modellate dei biscotti  a forma di piccole crocchette allungate e tonde. Trasferiteli sulla placca protetta con carta da forno e cuoceteli a 160° per 15 minuti.
Fateli raffreddare su di una gratella e spolverizzateli di zucchero a velo.


Fate attenzione alla cottura, essendoci il miele si colorano molto in fretta, teneteli sotto controllo!!!


                                          Buon inizio settimana, alla prossima...Ely... 

                        Con questo post, partecipo al Giveaway di Ely di Nella cucina di Ely.

sabato 9 febbraio 2013

I Tortelli


Ciao a tutti, buon sabato!!! Con questa ricetta di tortelli, castagnole o frittelle e non so in quanti altri modi vengono chiamate, ho finalmente accontentato chi li preferisce alle chiacchiere. E' stata la mia ultima frittura,  l'ho già detto, e lo ripeto.... odiooooo friggere e adesso non ne voglio più sapere sino a data da destinarsi!!! La prima cosa che voglio fare, è lavare le tende della cucina, cercare di rinfrescare il più possibile per togliere quel fastidioso odore che si impregna dappertutto. Comunque a parte la mia fobia per l'odore di fritto, questi tortelli sono buonissimi, sono fatti con la ricotta che li rende morbidissime e molto golosi!!! Eccovi la ricetta!!!


Ingredienti:
400 g di farina 00
100 g di fecola
50 g di burro morbido
90 g di zucchero
350 g di ricotta (io di pecora)
3 tuorli
1 uovo intero
1/2 bicchierino di amaretto
1 bustina di lievito per dolci
buccia d'arancia q.b.
1 pizzico di sale


Unire le farine, lo zucchero, il sale, il lievito e la buccia dell'arancia in una ciotola e mescolare.
A questo punto unire la ricotta, il burro morbido, il liquore, le uova leggermente sbattute e impastare il tutto molto bene. Con la pasta fare dei filoncini, tagliarli a pezzi e formare delle palline. Friggere in abbondante olio caldo, fare raffreddare e passarle nello zucchero semolato.


Vi suggerisco di non friggere in olio troppo bollente, altrimenti si colorano troppo subito e dentro non cuociono bene!!!

                                Vi auguro una felice domenica, alla prossima...Ely...

venerdì 8 febbraio 2013

Panini integrali


Ciao a tutti!!! Oggi vi propongo dei panini preparati con farina integrale e di segale, sono veramente molto gustosi, si impastano nella macchina del pane e poi si formano a mano. Devo dire che negli ultimi tempi sto cercando di mangiare il più possibile integrale: la pasta, il riso e soprattutto il pane. Sto sperimentando diverse farine come quella di segale che mi ha letteralmente conquistata, quella di farro che mi piace molto, per non parlare di quella di grano saraceno che adoro anche per fare i dolci. Sapete una cosa, ho una passione particolare per le farine, quando vado in un supermercato ne compero sempre una particolare. Il capodanno scorso, in Alto Adige, ho trovato un pacco di farina per fare il "Pane di Natale", ma Natale è già passato mi son detta, niente da fare l'ho acquistato lo stesso, e adesso mi ritrovo questo pacco di farina che prima o poi dovrò usare,  fra un po' mi toccherà usarlo per fare il "Pane di Pasqua"!!!!!


Ingredienti:
290 ml di acqua
280 g di farina integrale
50 g di farina bianca 0
115 g di farina di segale
2 cucchiai di latte scremato in polvere
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini di zucchero
25 g di burro
1 1/2 cucchiaino di lievito di birra disidratato

Versare l'acqua nel cestello della macchina del pane, spolverizzare con i tre tipi di farina, assicurandovi che l'acqua venga completamente coperta. Aggiungete il latte scremato in polvere, poi il sale, lo zucchero e il burro, mettendoli in angoli separati del cestello. Praticate un leggero incavo al centro della farina (senza però arrivare fino al liquido sottostante) e aggiungere il lievito. Regolate la macchina sul programma solo impasto e avviate. Lasciate lievitare bene fino al raddoppio della pasta.
Terminato il ciclo di impasto e la prima lievitazione, togliere la pasta dal cestello e metterla su una superficie leggermente infarinata. Picchiettatela con delicatezza (schiacciatela), poi dividetela in dodici pezzi. Copritela con della pellicola trasparente unta. Date a un pezzo d'impasto la forma di una palla, lasciando coperti gli altri . Arrotolatelo sulla superficie infarinata fino ad ottenere un ovale. Ripetete il procedimento con gli altri pezzi. Mettete i panini sulle placche da forno, copritele con della pellicola unta e lasciateli riposare in un luogo caldo per circa 35-40 minuti, o finché non hanno quasi raddoppiato le loro dimensioni. Nel frattempo riscaldate il forno a 220°.



Mescolate un cucchiaino di sale con un cucchiaio di acqua e spennellate i panini, poi spolverizzateli con un po' di farina. Con l'aiuto di un manico di un cucchiaio di legno unto d'olio, dividete ogni panino quasi completamente a metà, schiacciando il manico nel senso della lunghezza. Fate riposare ancora per 10 minuti e poi cuocete in forno per 15-20 minuti. Fate raffreddare su di una gratella.

                                                 Buona giornata, alla prossima...Ely...

mercoledì 6 febbraio 2013

Chiacchiere.... le mie


Ciao a tutti!!! Non amo molto friggere: prima di tutto per un discorso salutistico e poi non sopporto l'odore che ristagna in casa dopo una frittura, nonostante finestre spalancate e cappa che funziona alla massima velocità!! Però... eh sì perché c'è un però, devo accontentare chi in famiglia mi chiede in continuazione qualche dolcino di carnevale e lo sappiamo benissimo tutti che i dolci di carnevale sono tutti fritti, quindi mi tocca prepararne almeno un paio. Dico un paio perché c'è chi preferisce le chiacchiere e chi invece i tortelli o castagnole o frittelle, ma sì avete capito... quelle belle palline soffici e golose che volendo si possono anche riempire di crema. Per primi ho voluto accontentare i fanatici delle chiacchiere e quindi vi propongo la mia ricetta, o meglio la ricetta di Anna Moroni. La pasta va tirata molto, molto sottile e le chiacchiere diventano leggerissime e friabilissime, davvero molto buone!!!
La prossima volta dovrò soddisfare chi preferisce i tortelli (come la sottoscritta), quindi prossimamente su questi schermi... i tortelli!!!!!


Ingredienti:
250 g di farina 00
2 cucchiai di zucchero
1 uovo
25 g di burro
25 g di liquore all'anice
1 pizzico di sale
vino bianco q.b.
scorza di limone (io arancia)
olio per friggere q,b,
zucchero a velo q.b.

Nel mixer mettere l'uovo, il burro, la scorza d'arancia, il liquore, lo zucchero, il sale e frullare un pochino. Unire la farina e formare una pasta omegenea piuttosto consistente, se fosse troppo dura unire un po' di vino bianco. Fare riposare la pasta e poi stenderla con la macchina stendipasta in strisce sottilissime, fare dei rettangoli con un taglio al centro. Fare scaldare abbondante olio e friggere le chiacchiere molto brevemente. Essendo così sottili si cuociono molto in fretta. Scolarle su carta da cucina e poi una volta fredde cospargerle di zucchero a velo.



Mi raccomando la pasta va tirata molto sottile così le vostre chiacchiere saranno leggere come delle nuvole!!!

                                            Buona giornata, alla prossima...Ely...

lunedì 4 febbraio 2013

Brandade di baccalà


Ciao a tutti!!! Di solito mi piace iniziare la settimana con un bel dolce, cerco di addolcire un po' il lunedì che è sempre una giornata difficile. Oggi, al contrario, voglio proporvi una ricetta salata, che ci ha sorpreso piacevolmente e ha avuto un gran successo. La brandade è una crema di baccalà e patate, spalmata sul pane tostato. Ve lo assicuro: è una vera golosità e scommetto che nessuno indovinerà di che cosa è fatta. Provatela, vi piacerà sicuramente! Servitela come antipasto oppure come piatto unico, proprio come l'abbiamo mangiata noi, tante erano le fette di pane tostato che continuavamo a spalmare di questa deliziosa crema. A voi la ricetta!!!


Ingredienti:
800 g di baccalà già ammollato
1/2 spicchio d'aglio
2 patate bollite
1 mazzetto di prezzemolo
olio evo q.b.
pepe q.b.

Spellate il baccalà, fatelo a tocchetti e sbollentatelo per qualche minuto in acqua già calda.
Scolate il baccalà, eliminate con pazienza tutte le spine dalla polpa e passatelo al mixer con l'aglio il pepe e qualche fogliolina di prezzemolo. Mentre il mixer trita e mescola, aggiungete anche l'olio evo, un po' alla volta come per una maionese, e, via via le patate sbucciate e fatte a pezzettini.
Il risultato finale dovrà essere una crema, potete aiutarvi anche con qualche cucchiaio di acqua di cottura del baccalà fino a raggiungere la consistenza desiderata.


Non fate bollire troppo il baccalà, si dice "Baccalà, fegato e uova con più bolle e più s'assoda"!!! Con questo post partecipo al Giveaway di Any di La cucina di Any.
                                 Buona settimana, alla prossima...Ely... 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...