sabato 29 dicembre 2012

Cin Cin ... AUGURI !!




Con questo aperitivo, brindo con tutti Voi, augurandovi un meraviglioso 2013. Che sia un anno migliore di quello passato: pieno di speranza, di serenità e di desideri realizzati !!!!
Questo aperitivo è perfetto con gli stuzzichini di ieri e il rosso a capodanno porta fortuna, no? Ci si risente alla Befana ciao a tutti!!!!



  

Aperitivo in rosso

Ingredienti per 6 :
150 ml di crème de Cassis
18 lamponi
spumante secco q.b.

Infilare 3 lamponi per ogni spiedino da cocktail e poneteli nelle flûte. Distribuire nei bicchieri la crème de Cassis e completate con lo spumante !!!!!


                                                            
                                                                   A TUTTI VOI....
                                               

  

venerdì 28 dicembre 2012

Stuzzichini per cominciare




Siamo veramente agli sgoccioli, ancora poche ore alla fine di questo 2012. Io, come penso molti di voi, in questi giorni faccio un bilancio, tiro le somme dell'anno che è trascorso. 
Che dire? Come tutti gli anni ci sono i periodi brutti, quelli neri, quelli che qualsiasi cosa fai è un disastro, quelli che ti sembra di non essere in sintonia con nessuno, quelli in cui ti isoli e diventi musona, quelli in cui vorresti essere da tutt'altra parte e fare tutt'altra cosa, ti senti fuori forma e non riesci nemmeno ad affrontare il più semplice e banale lavoro. E poi per fortuna ci sono anche periodi belli, in cui tutto fila liscio, in cui tutto quello che fai va sempre a buon fine, vai sempre d'accordo con tutti, sul lavoro o nello studio ricevi un sacco di soddisfazioni, ti senti in forma e pensi di riuscire a scalare l'Everest. Ecco questo più o meno è stato il mio 2012, un anno di alti e bassi e comunque penso che sia così un po' per tutti !!!
Speriamo che il 2013 ci porti più momenti belli e positivi !!!!
Oggi vi propongo un tris di stuzzichini che sono perfetti per la cena di capodanno, sapori particolari ma davvero gustosi. Ciao a tutti e a domani per gli auguri !!!!!!!!




Crema di cannellini con gamberi
Ingredienti:
300 g di cannellini
4 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.
code di gambero q.b.
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino

Mettere nel frullatore i cannellini in scatola con 2-3 cucchiai di liquido di conservazione, l'olio evo, sale e pepe. Frullare fino ad ottenere un composto omogeneo, filtrarlo con un colino e versarlo nei  bicchierini.
Saltare in padella le code di gambero sgusciate con 2 cucchiai di olio, 1 spicchio d'aglio e un peperoncino, dopo 2-3 minuti, togliere dal fuoco. Infilare ad archetto le code di gambero sugli stecchini e adagiare questi ultimi sul bordo dei bicchieri. 


 

Albicocche allo chèvre e pistacchi
Ingredienti x 6 stuzzichini:
12 albicocche secche
1 bicchierino di Porto bianco
1 tronchetto di chèvre
pistacchi q.b.

Ammorbidire le albicocche secche nel Porto. Da un tronchetto di chèvre ricavare 6 cilindretti di 4 mm di spessore e con un coppapasta ritagliateli dello stesso diametro delle albicocche.
Tritare i pistacchi e con la granella ottenuta, impanate i bordi dei cilingretti di formaggio.
Componete 6 sandwich con le albicocche sgocciolate e lo chèvre, disponeteli su cucchiaini monoporzione.


  

Crostini al lardo con i marron glacèe
Ingredienti:
1 baguette
miele q.b.
fettine di lardo q.b.
marron glacèe q.b.
pepe q.b.

Tagliate la baguette a fettine tostatele sotto il grill. Spalmatele con un po' di miele e completate con una fetta di lardo, pepe e un pezzo di marron glacèe.   


  

giovedì 27 dicembre 2012

Ciambella ai frutti esotici



Ciao a tutti, avete passato bene il Natale? Io sì, ho potuto godere appieno della compagnia di tutta la famiglia, compresa mia sorella che vivendo in Francia non riesco a vedere spesso.
Abbiamo riso, giocato, ci siamo raccontate un po', abbiamo cucinato insieme, abbiamo mangiato e tanto anche, ci siamo scambiate ricette, insomma abbiamo passato delle giornate stupende. In questi giorni tutto sembrava andare a rilento, avevo la sensazione  di vivere in una bolla dove tutto appariva ovattato, oggi mia sorella è ripartita con una macchina stracolma di prodotti che trova sola qua in Italia, e noi piano piano stiamo riprendendo il  ritmo di sempre e allora come al solito vi propongo una ricettina veloce e golosa!!!! Alla prossima!!!



Ingredienti:
250 g di farina 00
250 g di zucchero
250 g di panna fresca
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
aroma vaniglia
uvetta passa q.b.
ciliegie candite q.b.
papaya, ananas, mango essiccati q.b.
liquore a piacere (rum, maraschino, ecc.)

Tagliare la frutta essiccata a dadini e metterla insieme all'uvetta in una ciotola  con il liquore per reidratarla. Separare il tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve con 50 g dello zucchero. Montare a nastro i tuorli con i restanti 200 g di zucchero, poi unire la farina setacciata con il lievito e il sale alternandola alla panna, continuare in questo modo sino al termine degli ingredienti. Aromatizzare con qualche goccia di essenza di vaniglia, a questo punto scolare la frutta dal liquore, asciugarla molto bene e infarinarla leggermente scuotendo la farina in eccesso, unirla all'impasto e mescolare molto bene. Unire delicatamente con un movimento dal basso verso l'lato, l'albume montato a neve.
Versare in una teglia a ciambella e cuocere nel forno già caldo a 180° per 45 minuti.


domenica 23 dicembre 2012

E' Natale... la Gubana




Buona domenica... so che siete tutte indaffarate per preparare le ultime ricette, confezionare i regali, anch'io ho ancora qualcosina da ultimare quindi poche chiacchiere, vi propongo la ricetta della gubana. Originaria di Cividale e della valle del Natisone, la Gubana deve il suo nome alla parola slava "guba" che significa piega proprio perché è piegata a forma di chiocciola.
Questa è la ricetta di Luca Montersino ed è una pasta lievitata con un ripieno molto aromatico di frutta secca davvero molto gustosa!!
Vi lascio con la ricetta e .... gli auguri ve li faccio domani !!!!




Ingredienti: x 2 gubane da 20 cm                   
600 g di farina forte                                              
310 g di latte intero                                               
180 g di zucchero                                                  
160 g di burro                                                        
60 g di uova                                                             
40 g di tuorli                                                            
15 g di lievito di birra                                             
8 g di sale                                                                 
scorza di arancia                                                     
scorza di limone                                                      
1 bacca di vaniglia 
 
Per il ripieno:
220 g di uvetta
60 g di vino passito
80 g di mandorle pelate tostate
80 g di gherigli di noce
50 g di nocciole tostate
30 g di pinoli
100 g di zucchero
60 g di uova
40 g di burro
20 g di miele
120 g di pan di spagna
50 g di amaretti
20 g di cacao amaro in polvere
50 g di scorza di arancia candita
scorza di limone


Per la pasta: lavorate nella planetaria la farina con il lievito sciolto in un po' di latte. Unite le uova, i tuorli e il resto del latte. Aggiungete lo zucchero, la scorza di arancia e limone, la vaniglia e un pizzico di sale e amalgamate il tutto. Incorporate il burro ammorbidito e lavorate ancora fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero.
Per il ripieno: mettete nel mixer l'uvetta, lo zucchero, i pinoli, i gherigli di noce e le nocciole. Aggiungete gli amaretti sbriciolati, il pan di spagna in briciole, la scorza di arancia candita ridotta in purea, il cacao amaro, il  miele e la scorza di limone grattugiata e frullate il tutto. Unite le mandorle tostate, quindi a filo le uova e il vino passito. Incorporate, infine, il burro ammorbidito.
Stendete la pasta, fino a raggiungere lo spessore di 1 cm, ricopritela con il ripieno quindi arrotolatela partendo dal lato più lungo. Sistemate il cilindro nello stampo arrotolandolo su se stesso dando una forma a chiocciola. Lasciate lievitare per circa 2 ore, quindi spennellate la superficie con uovo sbattuto e infornate a 170 ° per 35-40 minuti. 





Con questa ricetta partecipo al contest di Imma del blog Dolci a gogo, per i dolci Italiani!!




venerdì 21 dicembre 2012

Cuor di cioccolato




Buona giornata..... speriamo lo sia, cioè speriamo che i Maya abbiano cannato la loro previsione!!!! In questi giorni sono stata impegnatissima per cercare di portare a termine tutte le cose che mi ero prefissata: manca ancora qualcosina, ma posso ritenermi soddisfatta. Posso cominciare a rilassarmi un po' e godermi questi giorni prenatalizi con il giusto spirito. Oggi vi propongo una ricettina facile facile ma davvero gustosa, dei biscottini con un cuore morbido di cioccolato al latte... buonissimi!! Ciao e alla prossima!!!!!





Ingredienti:
250 g di farina 00
50 g di fecola 
100 g di burro
150 g di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
cioccolato al latte q.b.
nocciole q.b. 
zucchero a velo q.b.

Fare sciogliere il burro in un pentolino e poi lasciarlo intiepidire. In una terrina mescolare la farina, la fecola, lo zucchero e il lievito poi aggiungere le uova e il burro sciolto e amalgamare bene. Con l'impasto formare delle palline grosse come una noce ed inserire al centro di ognuna, un pezzetto di cioccolato al latte, posizionarle in una teglia ricoperta di carta forno e mettere una nocciola su ogni pallina.  Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti.
Lasciare raffreddare su una gratella e cospargere di zucchero a velo.


 

mercoledì 19 dicembre 2012

Stella agli amaretti... di corsa !!




In un lungo pomeriggio d'inverno di un giorno di festa perché non concedersi un piacere piccolo ma intenso?!! Sì, peccato che si debba fare tutto di corsa!!! Questa torta l'ho preparata e fotografata di corsa (e si vede!!), come del resto sto facendo tutto di corsa in questo periodo: l'ho portata di corsa da mia madre ieri pomeriggio quando sono andata a trovarla e ce la siamo gustata di corsa con una bella tazza di tè. Niente di particolare, è soltanto una semplicissima torta agli amaretti con dei pezzetti di cioccolato tritato che  ovviamente non era carino portare già tutta tagliata, quindi niente foto della fetta!!! Oggi sono ancora di corsa, anche se sono già a buon punto con i preparativi per Natale. In questi giorni ho messo il turbo e sono riuscita a fare parecchie cose!! E allora di corsa vi saluto... ciao a tutti!!!

Ingredienti:
200 g di burro
200 g di zucchero
60 g di cioccolato fondente
120 g di amaretti
100 g di farina 00
1 bicchiere di rum
4 uova
zucchero a velo q.b.


Tagliare il burro a pezzettini e lasciarlo ammorbidire fuori dal frigorifero, quindi grattugiate il cioccolato. Tritate finemente gli amaretti, aggiungete il rum e lasciateli macerare per 1/2 ora in una terrina, mescolando ogni tanto perché s'impregnino di liquore in modo uniforme.
Iniziare a lavorare il burro con un cucchiaio di legno assieme allo zucchero e mescolate fino a quando otterrete un composto omogeneo. Aggiungete i 4 tuorli e amalgamate con cura, unite il cioccolato e la farina setacciata. Dopo qualche minuto di lavorazione, incorporate al composto gli amaretti impregnati di rum eventualmente sgocciolato. Lavorare bene l'impasto in modo tale che diventi liscio, unitevi delicatamente gli albumi montati a neve, quindi versate il tutto in una tortiera imburrata.
Cuocete in forno già caldo a 180 ° per 40 minuti, lasciate raffreddare e servite la torta spolverizzata con zucchero a velo. 



lunedì 17 dicembre 2012

Muffin con marmellata di prugne




Buon lunedì e buon inizio settimana a tutti!!! Questa iniziata , è la più frenetica e laboriosa, ma secondo me anche la più bella e appagante settimana dell'anno!! Non so voi, ma io ho ancora un sacco di regalini da preparare, è sempre così, tutti gli anni mi riduco sempre all'ultimo per la rabbia di mio marito che continua a ripetermi:  "Non hai ancora finito di preparare i regali, ma non potevi iniziare prima, sei sicura di farcela?????" Siiiii ce la faccio, come ogni anno del resto, anche se poi arrivo sempre con la lingua fuori non importa, quello che conta  è poter regalare qualcosa di personalizzato che sia pensato e preparato da me. Quindi a questo punto "bando alle ciance"  e mettiamoci al lavoro!!!!!
Nel web di ricette come quella che vi presento oggi, ne girano parecchie, io per essere sincera non ricordo esattamente dove l'ho presa, ma posso dirvi che è una ricetta deliziosa e come dico sempre buona in qualsiasi ora della giornata!!!! 





Ingredienti:
400 g di farina 00
150 g di latte
2 uova
75 g di burro
60 g di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
125 g di marmellata di prugne (la mia)


In una terrina setacciare la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. Mescolare il burro morbido con le uova e il latte, quindi versare la miscela liquida in quella con gli ingredienti secchi e mescolare il minimo indispensabile per amalgamare gli ingredienti. Versare metà composto negli stampini per muffin, quindi aggiungere un cucchiaino di marmellata nel mezzo e coprire con l'altra metà dell'impasto.
Cuocere in forno già caldo a 180° per 20 minuti, sfornare e fare raffreddare su di una gratella.




 

sabato 15 dicembre 2012

Sfogliata con salsiccia e spinaci




Lo so che ogni tanto capita anche a voi di avere in dispensa o in frigorifero dei prodotti che vanno assolutamente cucinati per evitare che finiscano in pattumiera!! Non sia mai: nel limite del possibile, cerco di non buttare niente ed ecco che nascono le ricette del riciclo!! Questa è una di quelle: un pezzo di salsiccia, degli spinaci cotti a vapore e un pezzo di provola, il tutto racchiuso in un guscio di pasta sfoglia... et voilà, la cena è servita!!!!
Con questo tipo di ricetta si va sempre un po' ad occhio, quindi le dosi che do sono indicative.
Noi l'abbiamo gustata come piatto unico, ma credo che questa sfogliata tagliata in piccoli quadratini possa benissimo far parte degli antipasti o degli aperitivi nei pranzi e alle cene delle prossime feste. Detto questo, auguro a tutti un sereno fine settimana!!!





Ingredienti:
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
300 g di salsiccia
200 g di spinaci 
100 g di provola
1 uovo

In una padella antiaderente sgrassare un po' la salsiccia sgranata, ripassare in padella gli spinaci con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Unire in una ciotola i due ingredienti con la provola tagliata a cubettini. Mettere il tutto nelle teglia sopra la sfoglia.
Con il secondo rotolo di sfoglia e l'apposito attrezzo, formare una griglia e adagiarla sul ripieno. Se non avete l'attrezzo, decorare a piacere. Rifilare i bordi e spennellare con un uovo leggermente sbattuto
.
Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Fare raffreddare su una griglia.



venerdì 14 dicembre 2012

Coperchi di frolla alle nocciole





Buon giovedì, oggi più che una ricetta vera e propria vi voglio proporre un modo carino e  goloso per servire un tè, un caffè o anche una buona cioccolata!!
Sono dei simpatici coperchi fatti con la pasta frolla, la mia è classica ma volendo si può usare anche una frolla con mandorle o nocciole. Si possono ovviamente fare di tutte le misure, per qualsiasi tipo di tazza. Mi sembra davvero un'idea originale se si vuole invitare qualche amica per un tè o per un caffè, o perché no farli trovare al mattino a colazione.
Potete anche prepararli con una frolla al cioccolato contornati con una granella di meringa, insomma date libero sfogo alla vostra fantasia!!!!






Ingredienti:

pasta frolla q.b. (quella che usate abitualmente)
cioccolato fondente q.b.
nocciole q.b. (potete usare la frutta secca che volete)

Preparare la frolla come al solito, fatela riposare in frigorifero per almeno 1 ora poi stendetela allo spessore di circa 3 mm e ritagliate dei cerchi con la tazza del tè o del caffè.
Con i ritagli di pasta avanzata formate un rotolino sottile e tagliatelo ogni 4-5 cm per confezionare i "manici".
Attaccate le due estremità dei manici al centro di ogni disco di pasta frolla e inserite sotto ad ognuno un cilindretto confezionato con un foglio di alluminio da lasciare anche durante la cottura perché rimangano in forma.
Rivestite una placca con carta forno, disponetevi i coperchi leggermente distanziati e cuocete nel forno caldo a 180° fino a doratura. Togliete i biscotti dal forno, lasciateli raffreddare ed estraete i rotolini di alluminio. Spennellate i bordi dei coperchi con del cioccolato fondente fuso a bagnomaria e fatevi aderire la granella di nocciole tostate.


giovedì 13 dicembre 2012

Taralli dolci glassati... e santa Lucia





Si racconta che Lucia fosse una bella fanciulla siciliana, figlia di un ricco nobile di Siracusa, e tutti la conoscevano per la sua dolcezza e amorevolezza. A quel tempo in sicilia imperversava il paganesimo e Lucia, mostrando un certo interesse per il vangelo, decise di convertirsi al cristianesimo.
I suoi genitori avevano deciso di farla sposare, ma Lucia non ne volle sapere per ben due motivi: perché il futuro sposo non era cristiano e perché lei aveva deciso di dedicare la sua vita al signore. Questa decisione però non venne rispettata dai familiari della ragazza ed iniziò per lei una vera e propria persecuzione con l'intento di farle cambiare idea.
Quando fu certo che Lucia per nessun motivo si sarebbe piegata al volere altrui né avrebbe rinnegato la propria fede, le vennero strappati gli occhi e fu infine uccisa. Da allora, santa Lucia fu considerata la protettrice degli occhi e della vista.
In alcune regioni italiane come il Trentino, il Friuli, la Lombardia, l'Emilia e il Veneto, durante la notte di santa Lucia, la tradizione vuole che la santa porti doni e dolci ai bambini buoni.
Si usa mettere  un mazzetto di fieno appeso ai balconi o fuori dalle finestre, così l'asinello che porta il carro di santa Lucia sente l'odore del fieno e si ferma affinché la santa possa lasciare i doni per i bambini.

E voi siete stati buoni? Ma sì dai!!!! Allora vi lascio questi deliziosi taralli dolci, sono buonissimi, la ricetta è di Sara Papa ed è presa da Cucina Moderna.
Ah ovviamente auguri a tutte le Lucia!!!!!





Ingredienti per 20 taralli:
500 g di farina 00
170 g di zucchero semolato
4 uova
1 tuorlo
150 g di burro
1 bustina di lievito
1 bustina di ammoniaca per dolci
1 limone bio
latte q.b.
Per la glassa:
180 g di zucchero a velo
1 albume
Per decorare:
confettini argentati

Passate la farina con il lievito e l'ammoniaca in un setaccio fine e raccogliete il mix in una ciotola.Unite lo zucchero, le uova, il tuorlo, la scorza grattugiata del limone e il burro morbido a pezzetti. Impastate con le mani, aggiungendo un po' di latte, se necessario, in modo da ottenere una pasta soda ed elastica. Rovesciate l'impasto sulla spianatoia, lavoratelo ancora per qualche minuto e dividetelo in 20 pezzi di 50 g circa ciascuno. Da ciascun pezzetto ricavate un cilindretto lungo circa 15 cm, unite le 2 estremità per formare tante ciambelline, sovrapponete le punte e sigillatele premendole con un dito. Sistemate i taralli su una o più teglie rivestite con carta forno a 180° per 20 minuti.
Preparate la glassa. Mettete l'albume in una ciotola, sbattetelo leggermente con un cucchiaio e incorporate lo zucchero a velo setacciato, poco alla volta, sempre mescolando finchè avrete ottenuto una glassa bianca e lucida. Prendete i taralli tiepidi uno alla volta con una pinza e immergete la parte superiore nella glassa; oppure spennellateli con un pennello. Decorateli con i confettini argentati e metteteli in forno spento ma ancora caldo finchè la glassa si sarà asciugata e rappresa. Lasciate raffreddare.


mercoledì 12 dicembre 2012

Plum cake di zucchine con caprino e prosciutto cotto





Ci sono delle ricette che sono collaudate da anni, che ogni volta che le fai riscuotono sempre successo, che sai che ti riescono sempre bene, che ogni tanto ti chiedono di preparare e che puoi modificare in funzione di quello che hai in dispensa.
Allora apri il frigorifero e vedi delle verdure, poi  scorgi un pezzo di formaggio che è li da qualche giorno e subito parti con la ricetta che ormai fai senza più guardare il quaderno dove l'hai scritta perché la conosci a memoria!! In questo quaderno ci sono tantissime ricette che ho scritto durante i primi anni di trasmissione della Prova del cuoco, ricette che faccio spesso e che piacciono a tutta la famiglia! Questo plum cake ha  un saporino delizioso e una morbidezza particolare data dai caprini!! Vi invito a provarlo e vi auguro una buona giornata!!!!





Ingredienti:
150 g di farina
1/2 bustina di lievito per torte salate
3 uova
50 g di olio
120 g di latte
80 g di groviera o altro formaggio
50 g di prosciutto cotto a dadini (facoltativo)
2 caprini
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
3 zucchine o altre verdure
2 cucchiai di erbe aromatiche a piacere
sale q.b.

Saltare le zucchine tagliate a rondelle in poco olio e farle poi raffreddare. Setacciare la farina in una pirofila insieme al lievito, unire le uova, il latte e l'olio a filo mescolare bene e fare riposare un pochino l'impasto.
In una terrina unire il groviera grattugiato al caprino, mescolare bene e unire all'impasto, aggiungere le zucchine fredde, il prosciutto cotto a dadini, il parmigiano e i due cucchiai di erbe aromatiche.
Rivestire una teglia da plume cake con della carta forno bagnata e strizzata, versavi l'impasto e cuocere in forno già caldo a 180° per 45 minuti.



martedì 11 dicembre 2012

Crostata con marmellata di zucca e amaretti





Stamattina per colazione una fumante e profumata tazza di the alla vaniglia e una fetta di crostata con marmellata di zucca fatta da me con sopra uno strato di amaretti imbevuti nel maraschino, e la giornata è partita alla grande!! Per smaltire le zucche che avevo comperato ho fatto diversi vasetti di marmellata, quindi in qualche modo devo farli fuori e cosa c'è di meglio che utilizzarli in una deliziosa crostata?!! A voi la ricetta e buona giornata!!





Ingredienti per la frolla:
300 g di farina 00
100 g di zucchero a velo
150 g di burro
4 tuorli
scorza grattugiata di 1 limone
1 pizzico di sale

per il ripieno:
250 g di marmellata di zucca (la quantità varia a seconda della teglia che usate)
amaretti q.b.
maraschino q.b. 


In una ciotola versate farina, zucchero, sale, scorza del limone e burro. Lavorate gli ingredienti con la punta delle dita ottenendo delle briciole. Unite i tuorli e finite di impastare, potete ovviamente preparare la frolla anche con il mixer. Proteggete la pasta con la pellicola e trasferitela in frigorifero per almeno 1 ora.
Ungete e infarinate lo stampo poi stendete 2/3 della pasta e foderatelo rifilando i bordi e punzecchiando il fondo. A questo punto fate uno strato generoso di marmellata di zucca, intingete leggermente gli amaretti in un po' di maraschino e sistemateli in ordine sulla marmellata facendo uno strato uniforme. Stendete l'altra parte di pasta e ricoprite lo stampo sigillando i bordi.
Cuocete la crostata in forno caldo a 180° per 30 minuti.




 

lunedì 10 dicembre 2012

Burro salato home made




Buon inizio settimana a tutti!!Ci ho messo un po' ad organizzarmi per preparare questa ricetta, ma alla fine ce l'ho fatta!
Quando ho visto questa ricetta pubblicata da Martina di Trattoria da Martina, non ho potuto fare a meno di cominciare la ricerca delle cose che mi servivano per prepararla.
Mi serviva un ring di 7 cm di diametro (io sono riuscita a trovarlo solo di 8 cm ma è andato bene lo stesso, il burro forse è venuto un po' più basso). Ho usato la panna della coop come da lei consigliato. Lei è bravissima e sperimenta tante ricette particolari che secondo me le riescono sempre con gran successo. Nel suo post trovate anche il link di un video in cui viene spiegato molto bene il procedimento per formare il burro. Io vi riporto pari pari la sua ricetta, ovviamente non ho cambiato nulla, provate a farlo, è divertente e poi è buonissimo!!!


Ingredienti per circa 160 g di burro
500 ml di panna fresca senza addensanti (quella della coop non contiene carragenina e va bene)
2,5 g di fleur de sel (o sale normale)
1 l di acqua ghiacciata
carta forno
un ring da cucina di circa 7 cm di diametro

Versare la panna (molto fredda) in una ciotola o nella planetaria e montarla a lungo finché la parte grassa si separerà da quella liquida. Dovrete ottenere una cosa così:




A questo punto, scolare il tutto su un colino possibilmente di metallo e versare l'acqua ghiacciata sopra i fiocchi di burro, muovendoli con la mano in modo da sciacquarli bene.
Infilatevi un guanto di lattice e con la mano schiacciate il burro in modo da far uscire il più possibile l'acqua, poi raccoglietelo cercando di strizzarlo.  Schiacciate il burro su un foglio di carta forno, spolveratelo con il sale e poi lavorate di nuovo il burro per distribuire il sale uniformemente.
Ritagliate un pezzo di carta forno di circa 22 cm di lato, disponetelo sul ring e con la mano premetelo dentro come vedete nel video. Formare con il burro prima una palla e poi modellatelo a cilindro. Infilare il burro in verticale sopra il ring con la carta forno e schiacciatelo dentro con il palmo della mano. Richiudere i lembi della carta forno sul burro, capovolgetelo e legate il pacchettino con dello spago.
Il liquido che rimane dopo aver montato la panna è il latticello, non butattelo, potete utilizzarlo per altre preparazioni.





Non sono riuscita a procurarmi il bellissimo stampo con la scritta home made che Martina ha usato per il suo burro, sarà per la prossima volta!!!



venerdì 7 dicembre 2012

Ciambelline al latte




La semplicità fatta biscotto!!! Questa volta vi offro un  biscotto che non ha spezie particolari, non ha gocce di cioccolato, non ha mandorle o nocciole, non ha glasse colorate, ha soltanto burro, zucchero, latte e farina. L'unico vezzo è quella mezza bacca di vaniglia che con i suoi semini dona all'impasto quel leggero e gradevole sapore-odore di vaniglia!!! Aspettando di abbuffarmi con i ricchi dolci delle feste pieni di frutta secca, di cioccolato, di canditi, mi gusto queste ciambelline che sono perfette per essere inzuppate nel latte, nel the o anche come ho fatto io in una calda e profumatissima cioccolata.





Ingredienti:
250 g di farina 00
60 g di burro
50 g di zucchero
3 g di carbonato di ammonio  lievito per dolci
1,2 dl di latte 
1/2 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale

Tagliate il burro a tocchetti e scioglietelo su fiamma bassa. Versate la farina in una ciotola, unite lo zucchero, il latte, un pizzico di sale, i semi di vaniglia, il carbonato di ammonio e il burro intiepidito e impastate fino a ottenere un composto sodo e compatto.
Stendete l'impasto in una sfoglia di mezzo cm di spessore e ricavate delle striscie lunghe 30 cm e larghe un cm scarso. Piegatele a metà, attorcigliatele e ripiegatele in modo da ottenere delle ciambelline. Saldate le estremità e ripetete fino al termine dell'impasto. Pennellate la superficie delle ciambelline con un po' di latte e spolverizzatele con dello zucchero semolato.
Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.
Le ciambelline sono più croccanti e leggere di un frollino tradizionale perché preparate con metà burro.


giovedì 6 dicembre 2012

Crocchette ai gamberetti




Oggi si va di fritto!! Non cucino spesso cose fritte ma devo ammettere che ogni tanto è proprio appagante strafogarsi con qualcosa di fritto, che sia dolce o salato . Queste sono delle crocchette di riso con i gamberetti, la ricetta originale prevedeva una salsina con la salsa si soia, io invece le ho accompagnate a della maionese con dell'erba cipollina tagliuzzata. Gustate calde e croccanti sono una bontà, poi essendoci anche il riso, fanno da piatto unico!!!


Ingredienti:
200 g di riso
100 g di gamberetti sgusciati
1 cucchiaio di grana grattugiato
1/2 cipollotto
2 uova
100 g di pangrattato
2 rametti di basilico
maionese q.b.
erba cipollina q.b.
olio evo q.b.
sale q.b.

Lessate il riso, scolatelo, aggiungete il grana e fatelo intiepidire. Pulite il cipollotto, tritatelo fine e fatelo rosolare in una padella con un filo d'olio. Unite i gamberetti tritati grossolanamente e 2 o 3 foglie di basilico spezzettato. Fateli intiepidire e mescolateli al riso.
Prelevate il riso con le mani inumidite, formate tante polpettine, passatele nelle uova sbattute e poi nel pangrattato. 
Friggete nell'olio ben caldo, fatele dorare, sgocciolatele su carta assorbente, infilatele negli spiedini e servite con la maionese mescolata all'erba cipollina tagliuzzata.



mercoledì 5 dicembre 2012

Torta con farina di riso e cacao




Oggi un torta al cacao facilissima da preparare e molto buona. Mi piace usare la farina di riso nei dolci, perché gli conferisce una consistenza particolare. Una volta ho fatto questa torta mettendoci sopra delle pere a spicchi, un'altra volta mettendo nell'impasto le nocciole e delle gocce di cioccolato bianco. Quella che vi presento oggi l'ho decorata con granella di nocciole e meringa e una spolverata di cacao. E' una torta che si presta bene a diverse varianti, insomma potete sbizzarrirvi, il risultato sarà sempre ottimo!!






Ingredienti:
200 g di farina di riso
200 g di zucchero
100 g di cacao amaro in polvere
150 g di burro morbido
1 bustina di lievito
3 uova
latte q.b.
1 pizzico di sale

per decorare:
granella di nocciole q.b.
granella di meringa q.b.
cacao amaro in polvere


Montare il burro morbido con lo zucchero sino a formare una crema chiara e spumosa, aggiungere le uova una alla volta continuando a montare molto bene.
A questo punto unire la farina setacciata con il lievito, il sale e il cacao mescolando dal basso verso l'alto , se l'impasto dovesse risultare un po' duro potete unire del latte.
Mettere in una teglia rivestita di carta forno e cuocete in forno caldo a 180 ° per 35-40 minuti. Sfornatela e lasciatela raffreddare su una gratella. A questo punto cospargete la superficie con il cacao  e fate in torno un bordo (io ho messo un coperchio sulla torta per avere un cerchio perfetto) di granella di nocciole e meringhe.



Con questa ricetta la bravissima Any di La cucina di Any, ha partecipato alla bella iniziativa di Clara di Diario di una creamamma...Ruba la ricetta!!!
Anche Kate di Gioka con Leo ha "rubato" questa ricetta!!!